Il gatto dagli occhi di giada (1977)

Pubblicato: 17 gennaio 2011 in Giallo

gattoocchidigiada1

gattoocchidigiada2

Il giallo cosiddetto “argentiano” ha generato una miriade di epigoni e a volte banali imitatori. Ma c’è da dire che sono stati anche molti i film che, pur avendo come punto di riferimento alcuni stilemi ben precisi, si sono rivelati non solo validi ma anche in grado di reggere benissimo il confronto. E’ il caso di questo ottimo film che più argentiano non si può (già a partire dal titolo “animalesco” forzatamente utilizzato) diretto da Antonio Bido, qui all’esordio dietro la macchina da presa. Atmosfera affascinante, delitti ottimamente coreografati in omaggio alla poetica argentiana che si stava sviluppando da “Profondo rosso” in poi, perfetto connubio tra immagini e colonna sonora: è evidente che il film girato da Argento nel 1975 a Bido è davvero piaciuto…  Naturalmente non vi è alcun punto di contatto tra le due pellicole ma si percepisce chiaramente la voglia di Bido di ripercorrere certi sentieri, almeno da un punto di vista stilistico. Un misterioso assassino uccide persone (un farmacista, una casalinga, uno strozzino) legate tra loro da un antico segreto; il movente è sicuramente uno dei più originali dell’intero filone giallo italico e affonda le radici nella seconda guerra mondiale. Le telefonate minatorie con cui il killer annuncia le sue “visite” alle vittime sono da brividi: il suono di una vecchia canzone proveniente da un grammofono gracchiante, dobermann che abbaiano, urla, vecchie foto in bianco e nero con le teste ritagliate infilate sotto le porte… elementi che generano puro terrore in chi sa di cosa si è macchiato nel passato…

gattoocchidigiada3

gattoocchidigiada4

Misurata l’interpretazione di Corrado Pani, brava Paola Tedesco; anche un giovane Paolo Malco si mette in mostra, così come il sinistro Fernando Cerulli. Breve apparizione anche per Franco Citti. Insomma un ottimo cast. Infine non si può non sottolineare la splendida colonna sonora dei Trans Europa Express, gruppo rock fondato da Mauro Lusini e Gianfranco Coletta (ex Banco del Mutuo Soccorso), decisamente sperimentale e innovativa che alterna momenti “morbidi” tra magico e romantico ad altri che strizzano l’occhio ai Goblin e al sound atonale di Morricone e alle sue improvvisazioni col gruppo Nuova Consonanza. Ottimo soprattutto l’uso delle chitarre. Bellissima.

gattoocchidigiadatitoli

Cast principale:

Corrado Pani

Paola Tedesco

Paolo Malco

Franco Citti

Fernando Cerulli

Regia: Antonio Bido

Edizioni in dvd: Cecchi Gori

Formato video 1,85:1 anamorfico

I commenti sono chiusi.