L’Italia s’è rotta (1976)

Pubblicato: 1 maggio 2011 in Commedia

l'italia s'è rotta

Interessante commedia “on the road” che mescola la satira e la critica sociale: certo, ci sono un po’ di luoghi comuni (dai terroni emigranti alla mafia passando per le truffe, le rapine e la prostituzione)… Tutto uguale, dal nord al sud, in un mirabolante viaggio che compiono i 3 protagonisti partendo da Torino alla volta della Sicilia. Eppure siamo di fronte ad un film originalissimo, molto divertente in alcuni punti e anche con molti spunti amari: un film che andrebbe rivalutato… e non solo all’interno della filmografia di Steno (è ingiustamente uno dei suoi film meno celebrati)… Notevoli anche le musiche di Enzo Jannacci che, oltre alla simpatica canzoncina dei titoli di testa, firma uno score musicale di tutto rispetto (il flamenco nelle scene della faida siciliana è geniale e coinvolgente).

italiarotta1

italiarotta2

2 siciliani emigrati al Nord, il disoccupato Nino (Mario Scarpetta) e il metalmeccanico licenziato Beppe (Teo Teocoli) decidono di abbandonare l’inospitale e fredda Torino per ritornare al paesello dove sono nati. Si aggrega a loro in questa scalcinata avventura la bella Domenica (Dalila Di Lazzaro), giovane veneta strappata da Nino alle grinfie di un magnaccia che l’aveva avviata al mestiere più antico del mondo. Durante il viaggio ne succederanno di tutti i colori e i nostri eroi incapperanno nelle figure più bizzarre (e qui abbiamo uno stuolo di partecipazioni di attori davvero importanti): nell’ordine incroceranno il loro destino con un Mario Carotenuto nei panni di un frustrato cavaliere del lavoro ossessionato dagli scioperi, con uno zio laido dedito alla scultura “politica” (Alberto Lionello), con una ricca bisbetica (Franca Valeri, specializzata nel ruolo della donna altolocata e snob), con uno scalognato rapinatore di banche (un Enrico Montesano in formissima che regala 10 minuti di altissimo livello!) e con un memorabile Duilio Del Prete nei panni di un severo magistrato paladino di una guerra feroce nei confronti di giornali pornografici e film erotici; qui l’ironia di Steno è ferocissima e va a colpire senza mezzi termini la figura dei censori che avevano potere di vita e di morte sulle pellicole e decidevano quali tagliare e quali bruciare al rogo in nome di una presunta integerrima moralità. Una volta giunti in Sicilia i nostri eroi si troveranno a fronteggiare faide e mafia in un autentico crescendo rossiniano… Ultimo grande personaggio che incontriamo è il maestro elementare interpretato da Orazio Orlando: il suo monologo sull’Italia è più che mai attuale a distanza di 35 anni… Consigliatissimo.

italiarotta3

italiarotta4

italiarottatitoli

Cast principale:

Dalila Di Lazzaro

Teo Teocoli

Mario Scarpetta

Mario Carotenuto

Enrico Montesano

Orazio Orlando

Duilio Del Prete

Regia: Steno

Edizioni in dvd: Alan Young

Formato video 1,85:1 anamorfico

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...