Terza ipotesi su un caso di perfetta strategia criminale (1972)

Pubblicato: 30 gennaio 2012 in Thriller

terza ipotesi su un caso

Il 1972 è stato davvero un anno ricco di spunti e inventiva per il cinema italiano e non mi stupisco affatto (anzi) che questo interessante thriller (tra i meno noti e celebrati anche tra gli appassionati del genere) sia uscito proprio in quel periodo. Il regista Giuseppe Vari mescola un po’ di poliziesco e giallo complottistico (con un po’ di rimandi a “Blow up”), non eccede in finezze e virtuosismi registici e quindi, invece di strafare, punta onestamente all’essenziale cavando sangue dalle rape; la sceneggiatura è scarna, il cast non è proprio da urlo e quindi la recitazione non è ai massimi livelli (Celi a parte nei panni del commissario) eppure, nonostante queste premesse poco esaltanti, il film è gradevolissimo, fila via che è un piacere e si rivela una piccola sorpresa. Insomma, una visione direi che se la merita.

terzaipotesi1

terzaipotesi2

Carlo (Lou Castel) è un giovane e ambizioso fotografo che sta immortalando la sua bella (la splendida Beba Loncar) su una spiaggia. Tra uno scatto e l’altro i due diventano testimoni oculari di un delitto: sulla strada adiacente al litorale due uomini danno alle fiamme un’autovettura con a bordo un cadavere dopo aver simulato un incidente con un trattore stradale. Carlo fotografa tutta la scena e, soprattutto, i volti degli assassini; non appena viene a sapere che la vittima è addirittura il procuratore della repubblica Anchisi pensa di ricavare molti soldi vendendo l’esclusiva delle foto a qualche giornale scandalistico. In questo lo aiuta Zio Fifì (Massimo Serato), un vecchio filibustiere ormai ridotto su una sedia a rotelle che, dietro la copertura di una scuola di danza e canto, si dedica a servizi a luci rosse per riviste specializzate. Le foto vengono quindi vendute per 20 milioni ad un giornale ma non verranno mai pubblicate: qualcuno ha tutto l’interesse a far sparire foto, negativi e testimoni. E cominciano i delitti…

terzaipotesi3

terzaipotesi4

Di questo film esistono anche dei clamorosi inserti hard-core (presumibilmente girati all’insaputa del regista da qualche operatore di macchina con qualche comparsa compiacente) inseriti in qualche versione estera (notoriamente il mercato francese si prestava spesso a questi giochetti): essi riguardano la lunga scena del servizio fotografico che zio Fifì sta realizzando con alcuni attori vestiti da cittadini dell’impero romano, la danza in topless in discoteca di una giovane donna di colore (che diventa invece un nudo integrale) e una scena d’amore del “mafioso” Fortunato Arena con una giovane attrice di cui ignoro il nome. Ovviamente questi inserti sono del tutto inopportuni e fuori luogo oltre che assolutamente inutili ai fini della storia dal momento che, nel contesto generale, il regista non insiste praticamente mai sul versante erotico-morboso.

terzaipotesititoli

Cast principale:

Lou Castel

Beba Loncar

Adolfo Celi

Umberto D’Orsi

Massimo Serato

Fortunato Arena

Regia: Joseph Warren (Giuseppe Vari)

Edizioni in dvd: Cecchi Gori

Formato video 1,85:1 anamorfico

commenti
  1. Admiral Benbow ha detto:

    pure in questo caso, mio caro John, trattasi di dvd acquistato e ancora da visionare, quindi rimando la lettura a tempo debito, eheh.

  2. mauro ha detto:

    da spisciarsi Fortunato Arena (nella parte del mafioso) con la escort… impacciato è dire poco!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...