La settima donna (1978)

Pubblicato: 6 maggio 2012 in Thriller

la settima donna

Diretto con mani salde e anche con indubbia capacità da Franco Prosperi, “La settima donna” va certamente ad inserirsi in quel novero di film ultra-violenti conditi nella prima parte da stupri e violenze gratuite e nella seconda da vendette feroci nati sulla scia de “L’ultima casa a sinistra” di Craven (che in Italia è stato certamente ispiratore di parecchie pellicole) però ha una certa originalità se non altro perchè la protagonista della vicenda (la settima donna del titolo, appunto) è una suora: la bravissima e intensa Florinda Bolkan. Prosperi si cimenta in esercizi di stile interessanti girando una curiosa sequenza iniziale della rapina in banca nella quale vengono inquadrati soltanto i piedi e le gambe dei rapinatori, alimenta il pathos prolungando alcune scene violente con estenuanti replay e indugia spesso in primi piani strettissimi sugli occhi della Bolkan (caratteristica peculiare che ricorda un certo stile “fulciano”). Evidentemente questo film deve essere piaciuto molto a Quentin Tarantino (tanto per cambiare!) che ha deciso di omaggiarne il finale nel suo “Death proof – A prova di morte”… Un film da riscoprire.

lasettimadonna1

lasettimadonna2

Tre rapinatori (Ray Lovelock, Flavio Andreini e Stefano Cedrati) fuggono dopo un colpo in banca lasciandosi alle loro spalle anche due morti e si rifugiano all’interno di una villa isolata che affaccia sul mare. Al suo interno si trovano solo donne: 5 giovani studentesse di un collegio che stanno provando la recita di fine anno, una loro docente, Suor Cristina (Florinda Bolkan) e una donna di servizio. In men che non si dica i tre balordi seminano il terrore: la cameriera viene uccisa, la suora viene violentata e di lì a poco la stessa triste sorte tocca ad un’altra ragazza (Laura Trotter) . Un’altra (la bellissima Sherry Buchanan) riesce invece ad opporsi alle violenze e ferisce il suo assalitore conficcandogli la punta di un pettine nell’inguine. Suor Cristina stringe a questo punto una sorta di patto d’onore con i tre aguzzini: curerà il loro compagno ferito a patto che le altre ragazze non subiscano più violenze. Ma qualcuno non rispetterà i patti e la reazione non si farà attendere…

lasettimadonna3

lasettimadonna4

Belle e convincenti le musiche del compianto Maestro Roberto Pregadio che, prima di vendere l’anima al diavolo e ridursi, molti anni dopo, a macchietta di se stesso facendo smorfie e faccette strane in tv alla “Corrida” di Corrado, ha firmato interessantissime pagine musicali nel nostro tanto amato cinema di genere (inconfondibile la voce della divina Edda Dell’Orso nel tema principale).

lasettimadonnatitoli

Cast principale:

Florinda Bolkan

Ray Lovelock

Sherry Buchanan

Flavio Andreini

Stefano Cedrati

Laura Trotter

Edizioni in vhs: Shendene

Edizioni in dvd:

Sazuma (Austria) e Medusa

Formato video 2,35:1 anamorfico

commenti
  1. Admiral Benbow ha detto:

    La Bolkan non mi è mai piaciuta, non so perché, ma è così.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...