La notte che Evelyn uscì dalla tomba (1971)

Pubblicato: 18 giugno 2012 in Giallo

la notte che evelyn uscì dalla tomba

Interessante lavoro di Emilio P. Miraglia che fonde elegantemente l’horror gotico classico con il giallo/thriller di matrice argentiana (che stava prendendo sempre più piede in Italia agli inizi degli anni ’70) e che troverà la sua sublimazione nel successivo “La dama rossa uccide sette volte”, con il quale va a comporre uno strepitoso e originale dittico. L’ambientazione londinese vorrebbe richiamare anche i classici gotici hammeriani e gioca un ruolo determinante in quanto tutta la vicenda si svolge nel sinistro castello di proprietà del ricchissimo Sir Alan Cunningham; in realtà il film è girato in Italia e il castello Cunnigham è un palazzo a metà tra il castello medievale e la villa palladiana situato a Thiene, in provincia di Vicenza… Lo dico sempre, questa è la magia del cinema!

evelyn1

evelyn2

Alan Cunnigham (Anthony Steffen) è un ricchissimo nobile inglese che vive nel ricordo tormentato della giovane e bella moglie Evelyn, morta di parto insieme al bambino che portava in grembo. Distrutto dai sensi di colpa e dimesso dalla clinica psichiatrica del Dr. Timberlane (Giacomo Rossi Stuart), è ossessionato dalle donne con i capelli rossi che gli fanno riaffiorare l’immagine della defunta moglie; evidentemente le cure cui si è sottoposto non sono state efficaci giacchè i suoi tormenti lo spingono ad intrattenersi occasionalmente con prostitute rigorosamente dai capelli rossi che egli prima introduce di notte all’interno del suo imponente castello e poi sottopone a giochi sadomaso che sfociano nel delitto. Sono infatti già due le donne finite nella sua trappola mortale: la prostituta Polly (Maria Teresa Tofano) e la sexy ballerina di night club Susie (Erika Blanc), i cui corpi non verranno mai ritrovati. Tuttavia, Alan è spaventato dall’idea di non riuscire a farla sempre franca e vorrebbe mettere definitivamente la testa a posto; l’occasione gli si presenta ad una festa organizzata dal cugino (Enzo Tarascio) dove conosce la bella Gladys (Marina Malfatti). Tra i due scocca la scintilla della passione e si sposano poco dopo ma i veri guai per Alan sono solo iniziati: da quel momento comincia ad apparirgli lo spettro di Evelyn e vengono anche misteriosamente uccisi prima lo stalliere Albert (Roberto Maldera), ex cognato di Alan che viene morso da un serpente, e poi la zia Agatha (Joan C. Davis) che viene data in pasto alle volpi allevate in gabbia nella tenuta del castello…

evelyn3

evelyn4

L’interessante commistione comune al dittico di Miraglia è ovviamente quella dell’elemento soprannaturale (fantasmi e presenze) che si fonde con gli omicidi commessi da qualcuno che certamente non è ultraterreno ma bensì assassino in carne e ossa. Molto belle e omogenee le musiche del grande Bruno Nicolai, autore delle colonne sonore di entrambi i film. Da gustare, possibilmente, in double bill uno dietro l’altro (consiglio super partes)…

evelyntitoli

Cast principale:

Anthony Steffen

Marina Malfatti

Erika Blanc

Enzo Tarascio

Giacomo Rossi Stuart

Regia: Emilio P. Miraglia

Edizioni in dvd: NoShame

Formato video 2,35.1 anamorfico

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...