Squadra antitruffa (1977)

Pubblicato: 25 giugno 2012 in Commedia

squadra antitruffa

Questo terzo episodio dedicato alla figura del maresciallo di Polizia Nico Giraldi è uno dei più importanti e, probabilmente, il migliore dell’intera serie. Cominciano a delinearsi in maniera sempre più chiara e definita non solo il personaggio dello stesso Milian, che da qui in poi comincerà a vestirsi con una tuta blu da metalmeccanico che non abbandonerà praticamente più e che diventerà una sorta di divisa ufficiale sulla quale cambierà di volta in volta solo il copricapo (costituito da cappelli vari e/o bandane colorate), ma anche alcuni importantissimi personaggi di contorno: su tutti l’imbranato brigadiere napoletano Gargiulo (sempre interpretato dall’ottimo Massimo Vanni) e soprattutto il fenomenale ladruncolo di mezza tacca Franco Bertarelli, detto Venticello, interpretato da Bombolo (che aveva già ricoperto un ruolo simile nel precedente “Squadra antifurto” ma col nomignolo “Er Trippa”). I duetti con Gargiulo e Venticello sono meravigliosi (su tutte sono memorabili le gag su Ipponatte e il nascondiglio nell’armadio svelato da una “venticellata”) ma soprattutto c’è una guest star incredibile che strappa applausi e risate a scena aperta: sto parlando di David Hemmings che veste i panni dell’ineffabile detective inglese dei Lloyds di Londra e che coadiuverà Giraldi nelle indagini su una grossa frode assicurativa. Semplicemente sublime…

antitruffa1

antitruffa2

Il maresciallo Giraldi (Tomas Milian) è sempre alle prese con la malavita romana: dopo scippi e furti ora è passato alle truffe e anche in questo campo si dimostra efficientissimo. Dapprima lo ammiriamo mentre assicura alla giustizia due piccoli furfanti come Er Fibbia (un Leo Gullotta doppiato da Michele Gammino che se ne va in giro con una avveniristica macchina dal motore ad acqua con pasticche a “idrogeno ionizzato”!) e Venticello (Bombolo con la truffa della schedina del totocalcio); successivamente gli viene affidato un incarico molto delicato: i Lloyds di Londra hanno subito una grossa truffa (pari a circa 2 milioni di sterline) da parte di un’impresa di assicurazioni italiana di nome Enutria (riassicurata con i Lloyds) e hanno inviato a Roma un loro detective, Robert Clayton (David Hemmings) per aiutare la polizia italiana a far luce sulla faccenda. Inutile dire che la coppia Giraldi/Clayton è un abbinamento da scintille: da un lato abbiamo il rozzo, sboccato e volgare poliziotto italiano e dall’altro un preciso, composto e inappuntabile milord inglese… Se ne vedranno e sentiranno delle belle! Come prima cosa Giraldi si mette sulle tracce di Pasquale Pinarelli, amministratore della Enutria, ma lo trova morto nella sua villa, assassinato insieme alla sua amante. Di lì a poco vengono uccisi Angelo Tornabuoni e Sergio Michettoni, anch’essi facenti parte del consiglio di amministrazione. Qualcuno insomma sta cercando di eliminare tutti i componenti storici della società…

antitruffa3

antitruffa4

Le battute sciorinate da Milian (il “gaggio”, Ipponatte, il candelabro nella villa di Mussolini, l’anello di fidanzamento nel negozio cinese) ed Hemmings (il “cacchio” sui maccheroni, il culàttone, Lord Stanley, la vedòva) sono assolutamente favolose e rendono il film semplicemente irresistibile. Anche le scene d’azione non mancano di certo: abbiamo uno spettacolare e tesissimo inseguimento sui tetti (e qui devo segnalare assolutamente la bravura di un grandissimo stuntman come Omero Capanna) e un altro paio in macchina, di cui uno sulle strade di San Francisco. Le musiche sono affidate, come al solito, alla premiata coppia dei De Angelis brothers che, sui titoli di coda, riciclano il brano “E nun ce vojo sta” cantato da Alberto Griso, colonna portante del precedente “Squadra antifurto”.

antitruffatitoli

Cast principale:

Tomas Milian

David Hemmings

Bombolo

Massimo Vanni

Anna Cardini

Leo Gullotta

Regia: Bruno Corbucci

Edizioni in dvd: Medusa

Formato video 1,66:1 anamorfico

commenti
  1. jacopo ha detto:

    Da chi è doppiato David Hemmings?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...