La polizia ringrazia (1972)

Pubblicato: 17 dicembre 2012 in Poliziesco

la polizia ringrazia

Fondamentale. L’archetipo che ha dato la stura definitiva al polizi(ott)esco inaugurando, di fatto, uno dei generi più interessanti, ispirati e fortunati del cinema italiano anni ’70. Per la prima volta il regista Stefano Vanzina decide di abbandonare il suo storico pseudonimo (Steno) e si firma col suo nome e cognome per esteso, consapevole di dirigere un film non voglio dire impegnato ma comunque sicuramente “serio” rispetto alle brillantissime commedie che aveva diretto fino a quel momento (e che continuerà a dirigere anche in seguito dopo questa fortunatissima parentesi). Abbiamo la figura del commissario tutto d’un pezzo interpretato da Enrico Maria Salerno, le debolezze del sistema giudiziario che non riesce ad arginare la criminalità e che, anzi, si mostra un po’ troppo indulgente ed infine la novità fondamentale di una corrente trasversale nera ed eversiva che mira ad un colpo di stato e che diventerà in futuro parte centrale nei polizieschi di Sergio Martino “Milano trema: la polizia vuole giustiizia” e “La polizia accusa: il servizio segreto uccide”. Vanzina dirige con mano ferma e sicura e firma una pellicola senza fronzoli che, da sola, incarna tutto il genere poliziesco: non è un caso se quel genio di Salce (regista, tra le altre cose, del superbo “Colpo di stato”) ne trasformerà ironicamente per il suo Fantozzi il titolo in “La polizia s’incazza”… Bellissimo il finale, amaro e non consolatorio.

lapoliziaringrazia1

lapoliziaringrazia2

Roma. Il capo della squadra omicidi Bertone (Enrico Maria Salerno) si batte strenuamente e con metodi spicci contro la delinquenza ma spesso i suoi sforzi sono vanificati da alcuni giudici di manica larga. Accade così che l’autore di una rapina, Bettarini (Franco Fabrizi), colpevole di aver assassinato anche un guardiano, venga assolto per insufficienza di prove. E non è l’unico caso: per questo Bertone si scontra continuamente con il sostituto procuratore Ricciuti (Mario Adorf), con il quale i rapporti sono molto tesi. Bertone si sfoga con una sua amica giornalista, Sandra (Mariangela Melato), e con l’ex questore Stolfi (Cyril Cusack) che lo invita, qualora ce ne fosse ancora bisogno, a continuare per la sua strada e ad essere sempre meno morbido con i criminali. Intanto due rapinatori, dopo aver assaltato una gioielleria, fuggono lasciandosi alle spalle due morti; uno dei due (Jurgen Drews) prende in ostaggio una ragazza (Laura Belli) e si nasconde in un capanno abbandonato. L’altro, invece, viene prelevato a casa da alcuni loschi figuri che, dopo averlo portato sul lungo Tevere, lo legano e lo bendano per poi sparargli a bruciapelo. Si tratta insomma di una esecuzione in piena regola. La stessa sorte tocca al Bettarini, scarcerato dai giudici ma giustiziato con scariche elettriche dopo essere stato legato ad un palo dell’alta tensione. Dopo questi due casi clamorosi avvengono altri omicidi, sempre per mano degli stessi personaggi: vengono uccisi una prostituta e un corruttore di minorenni e i corpi vengono ritrovati in prossimità di alcuni manifesti affissi in giro per la città con la scritta: “Roma è anche tua. Aiutaci a tenerla pulita”. Bertone intuisce immediatamente che questi delitti sono opera di una organizzazione criminale dalle oscure finalità che nasconde chissà cosa dietro il consenso popolare che sta cominciando a riscuotere dopo questi personalissimi repulisti della “feccia” cittadina e, in una conferenza stampa, le dà il nome di “Anonima Anticrimine”, mandando su tutte le furie i vertici della Polizia. Ovviamente Bertone ha visto giusto e in questa organizzazione golpista sono presenti molte personalità di spicco…

lapoliziaringrazia3

lapoliziaringrazia4

Con questa pellicola inaugura anche la sua serie di fortunatissime colonne sonore poliziesche il Maestro Stelvio Cipriani che con le sue note accompagnerà molti film del genere e se ne rivelerà uno degli autori più prolifici, geniali e apprezzati. La sua colonna sonora è potente ed incisiva e alcuni frammenti verranno poi recuperati anche nei successivi “La polizia sta a guardare”“La polizia chiede aiuto”.

lapoliziaringraziatitoli

Cast principale:

Enrico Maria Salerno

Cyril Cusack

Mario Adorf

Mariangela Melato

Franco Fabrizi

Regia: Stefano Vanzina

Edizioni in vhs: Shendene

Edizioni in dvd:

Shendene e King Records (Giappone): formato video 2,35:1 letterbox

Colosseo Film (Germania): formato video 2,35:1 anamorfico

commenti
  1. Antonella ha detto:

    Ciao! In quanto candidato al premio dedicato al miglior blog di cinema, ti invito a votare qui:
    http://hovogliadicinema.blogspot.it/2012/12/miglior-blog-di-cinema-votate.html

  2. enrico ha detto:

    bel blog….vieni su nonsoloci.blogspot.it

  3. Straordinariamente attuale e bello.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...