Squadra antigangsters (1979)

Pubblicato: 4 marzo 2013 in Commedia

squadra antigangsters

Continua la saga di Tomas Milian nei panni di Nico Giraldi (il maresciallo di polizia più volgare e sboccato d’Italia), giunta al quinto capitolo. Stavolta la storia si svolge interamente negli USA, territorio ormai ampiamente conosciuto da Giraldi visto che, escludendo solo il primo film della serie (“Squadra antiscippo”), il nostro ha sempre fatto una puntatina in America in ogni pellicola. Si riparte praticamente da dove era terminato il precedente “Squadra antimafia” e questa continuità si concretizza nella riproposizione di molti personaggi “americani” che avevano animato la storia precedente: su tutti svettano ancora una volta la bravissima Margherita Fumero nei panni della bruttissima Mariasole, figlia di un padrino mafioso follemente innamorata di Nico, ed Enzo Cannavale nei panni di Salvatore, ex cameriere ora trasformatosi in ristoratore perennemente indebitato. A questi personaggi si aggiunge la presenza sexy ed ammaliante della cantante indiana Asha Puthli, al debutto assoluto come attrice e nota ai tempi per la celebre hit “The devil is lose”, che interpreta anche due brani della colonna sonora (“The sound of money” e “The whip”). Pesa molto l’assenza di una spalla importante come Bombolo ma l’ambientazione a stelle e strisce ha evidentemente costretto la produzione ad accantonare temporaneamente il personaggio di Venticello che, fortunatamente, dal film successivo ritornerà e diventerà sempre più presente e determinante.

squadraantigangsters1

squadraantigangsters2

Nico Giraldi (Tomas Milian) ha lasciato la polizia ed è in cerca fortuna in America. Abituato ad usare sempre le maniere spicce, gira di notte per le strade di New York e tenta di farsi assumere come buttafuori in un locale di strip-tease; viene invece notato da un boss mafioso italo-americano, San Fierro, che lo assume come picchiatore per il recupero dei suoi crediti presso i commercianti vessati dalle tangenti. E’ così che Nico incontra nuovamente Salvatore Esposito (Enzo Cannavale), suo vecchio amico napoletano che ha aperto un ristorante a Little Italy senza la licenza di agibilità e che si ritrova sommerso dai debiti e costretto a nascondersi di volta in volta quando si presentano i vari esattori. Per cercare di aiutare l’amico in difficoltà Nico si convince ad estorcere del denaro a Mariasole (Margherita Fumero), la bruttissima figlia del potentissimo e ormai defunto boss mafioso Girolamo Giarra; poichè è stata nominata unica erede Nico ha intenzione di sedurla in cambio di soldi, forte del fascino che ha sempre esercitato su di lei. Per incontrarla Nico e Salvatore si infitrano in un party nel quale si festeggia, incredibilmente, la sua promessa di matrimonio: infatti, per non disperdere il patrimonio delle famiglie, Cosa Nostra ha combinato il matrimonio di Mariasole con Vito Sartieri (Leo Gavero), nuovo picciotto d’onore emergente. Tuttavia Nico non si perde d’animo e, dopo aver fatto credere a Mariasole di essere tornato negli USA per sposarla, le confida di essere disposto ad accontentarsi di diventare il suo amante. La ragazza è sempre perdutamente innamorata di lui e non se lo fa ripetere due volte: il giorno dopo i due si recano nell’appartamentino di Mariasole per un incontro “hot” ma, quando Nico comincia a parlarle di soldi, scopre che l’eredità di Mariasole è bloccata fino al suo matrimonio e che viene temporaneamente amministrata dall’Organizzazione che le passa un fisso di appena 50 dollari alla settimana. Ma non basta: giungono a sorpresa Don Vito e alcuni suoi scagnozzi e quindi Nico è costretto a nascondersi in un armadio. Dal suo nascondiglio Nico apprende che Don Vito ha ingaggiato 2 killer dall’Europa per far uccidere Gitto Cardone (Gianni Musy), un altro potente boss che, dietro la copertura della sua impresa di pompe funebri e tramite il rimpatrio fasullo di alcune salme, ricicla in alcune banche di Ginevra il denaro di tutti i boss di Cosa Nostra americani. Lo scopo di Don Vito è quello di sottrarre tutti i soldi in custodia a Cardone per poi ripulirseli per conto suo. I killer, assoldati per 100.000 dollari (di cui 50.000 come anticipo), dovrebbero recarsi in un negozietto di Chinatown, dire una parola d’ordine e ricevere una busta; Nico propone a Salvatore di sostituirsi a loro e prendere così dal cinese i 50.000 dollari di anticipo da spartirsi ma, con loro sommo stupore, costui non gli consegna del denaro ma bensì due biglietti aerei per Miami. Lì dovranno prendere contatto con un certo Eusebio Navarro e uccidere Gitto Cardone nel locale in cui lavora come cantante la sua giovane amante Fiona Strike (Asha Puthli)…

squadraantigangsters3

squadraantigangsters4

Come nel precedente “Squadra antimafia” la colonna sonora è affidata al complesso dei Goblin che qui presentano una formazione orfana del chitarrista Massimo Morante, sostituito comunque egregiamente da Carlo Pennisi. Gli altri componenti del gruppo restano Fabio Pignatelli, Agostino Marangolo e Claudio Simonetti con la partecipazione straordinaria di Antonio Marangolo ai fiati. A differenza dello score del film precedente questa colonna sonora è fortunatamente disponibile sia in vinile che in cd ed è sicuramente il lavoro cinematografico più variegato partorito da questo eclettico gruppo da sempre erroneamente etichettato come semplice autore di musiche “de paura”. In questo lavoro si spazia con disinvoltura dal reggae (“Banoon”) al country rock (“Stunt cars”), dalla dance (“Disco China” e “Welcome to the boogie”) al funky dal ritmo incalzante (“Trumpet’s flight”, impreziosita da uno strepitoso assolo di flugelhorn e dal basso sontuoso di Pignatelli). Può bastare? No, c’è anche un po’ di samba lento (“Sicilian samba”)! Grandissimi.

squadraantigangsterstitoli

Cast principale:

Tomas Milian

Enzo Cannavale

Asha Puthli

Margherita Fumero

Gianni Musy

Ombretta De Carlo

Regia: Bruno Corbucci

Edizioni in dvd: Medusa

Formato video 1,66:1 anamorfico

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...