L’ingenua (1975)

Pubblicato: 15 settembre 2013 in Erotico

l'ingenua

Dopo il riuscitissimo “La nipote” il produttore Armando Bertuccioli ci riprova l’anno dopo con “L’ingenua”. Praticamente è quasi tutto identico: soggetto e sceneggiatura sono firmati anche stavolta da Giacomo Gramegna, le musiche (come al solito ammiccanti e condite da sospiri e mugolii) sono sempre di Carlo Savina, alla fotografia e al montaggio ritroviamo sia Romano Scavolini che Francesco Bertuccioli e anche buona parte del cast è mutuata dal film precedente (Daniele Vargas, Giorgio Ardisson, Ezio Marano e Orchidea De Santis). A cambiare sono la regia (ma Gianfranco Baldanello non è Nello Rossati e si vede) e la protagonista principale (l’ “ingenua” del titolo che alla fine non si dimostrerà proprio tale): una inedita e giovanissima Ilona Staller dall’aspetto quasi virginale, con gonna lunga e altrettanto lunghi calzettoni bianchi. I paragoni con il film precedente sono francamente inutili anche perchè le storie sono totalmente diverse; è evidente che Baldanello voglia insistere sull’aspetto comedy (mescolando i classici ingredienti di sesso e provincia) ma la tentazione di puntare molto anche sull’erotismo è fortissima e quindi le scene di nudo sono cospicue, grazie alla Staller ma soprattutto alla superba e bellissima Orchidea De Santis che mostra con orgoglio le sue rigogliose forme e interpreta un personaggio assolutamente irresistibile: un’attrice di avanspettacolo in tourné dal marcatissimo accento bolognese… Nel gioco degli equivoci e delle gag che si susseguono a ruota libera il comune denominatore con il film precedente di Rossati è rappresentato solo dal mitico Daniele Vargas che tenta di sedurre a destra e a manca ma che alla fine è praticamente l’unico ad andare regolarmente in bianco… Certamente non siamo di fronte ad una commedia propriamente memorabile (anche perchè Baldanello sembra un po’ incerto sulla strada da seguire) ma qualche risata qua e là il film riesce a strapparla (e personalmente adoro Ardisson in versione casinista e combinaguai); e poi quando c’è l’Orchidea nazionale a mostrare tutte le sue doti un film merita sempre la visione a prescindere…

lingenua1

lingenua2

Piero Spasin (Giorgio Ardisson) è un impenitente playboy da strapazzo sempre a corto di soldi e fidanzato con la bruttissima e ricchissima Augusta, titolare di un negozio di scarpe. Dopo avergli fatto firmare con l’inganno le carte per il loro matrimonio, Augusta mette alle calcagna di Piero la sua giovane commessa Angela (Ilona Staller) per controllarlo. Tra un grappino e l’altro, Piero incontra in un bar l’ing. Luigi Beton (Daniele Vargas), un incallito truffatore e suo vecchio amico che gli propone di intestarsi una sua villa fittiziamente per poi rivenderla; il tutto in cambio dell’assunzione di Piero come direttore generale della sua fabbrica. I tre si mettono in viaggio, diretti al negozio di antiquariato gestito da Piero (che vuole anch’egli truffare Luigi vendendogli dei falsi mobili antichi), ma, giunti sul posto, trovano il suo socio arrestato in flagrante. Per non finire anch’egli in galera, Piero convince Luigi a fare una deviazione ma l’ing. non ci bada più di tanto anche perchè è ormai interamente proteso e concentrato a concupire la giovane Angela, sulla quale ha già cominciato ad allungare le mani dopo averle promesso di assumerla come sua segretaria personale. Ovviamente tutti i suoi tentativi saranno destinati a fallire sia ora che in seguito. Giunti alla stazione ferroviaria per prelevare Rodolfo, il figlio di Luigi che porta con sé i documenti del passaggio di proprietà della famosa villa, i tre si mettono in viaggio diretti a Padova e alla allegra compagnia si unisce Susy (Orchidea De Santis), un’avvenente attrice conosciuta in treno da Rodolfo che chiede di poter approfittare di un passaggio in macchina con enorme gaudio di Luigi che già strabuzza gli occhi e comincia a provarci spudoratamente. Ma anche stavolta, in un crescendo di gag, gli andrà male. E non gli andrà certamente meglio nel momento in cui si presenteranno i fantomatici acquirenti della sua villa…

lingenua3

lingenua4

lingenuatitoli

Cast principale:

Ilona Staller

Daniele Vargas

Giorgio Ardisson

Orchidea De Santis

Ezio Marano

Regia: Gianfranco Baldanello

Edizioni in dvd: Cult Media

Formato video 1,78:1 letterbox

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...