Malabimba (1979)

Pubblicato: 25 novembre 2013 in Horror

malabimba

Prodotto da Gabriele Crisanti (noto agli amanti del cinema di genere italiano per aver prodotto, tra la fine degli anni ’70 e l’inizio degli ’80, questa e altre perle cult dell’horror di serie B italico come “Giallo a Venezia”, “Patrick vive ancora”, “Le notti del terrore” e “La bimba di Satana”), “Malabimba” viene diretto nel 1979 da Andrea Bianchi con lo pseudonimo Andrew White (lo stesso che utilizzerà negli anni ’80 per i suoi film hard). Probabilmente la scelta di questo nickname da parte di Bianchi non è casuale, visto che “Malabimba” è un complicato esperimento sexy horror che tratta la possessione demoniaca di una giovane fanciulla con notevoli contaminazioni proprio ai limiti dell’hard. Ricordiamo che siamo ancora nel 1979 e che il porno è un genere che in Italia viene ancora affrontato in maniera clandestina aggiungendo in alcuni film alcune scene hard girate (con controfigure e non) per il mercato estero (citiamo al volo alcuni esempi clamorosi come “La nipote”, “Emanuelle nera”“Emanuelle in America” e “Emanuelle perchè violenza alle donne?”). “Malabimba” rientra pienamente in questa categoria, infatti è visionabile sia in versione soft che in versione hard. Starlette indiscussa del film è la bionda e giunonica Patrizia Webley, che delizia il pubblico maschile mostrando le sue opulente forme e non disdegnando nudi audaci e full frontal. Inoltre non va di certo dimenticata la presenza di Mariangela Giordano che interpreta una suora tormentata. Invece la ragazza posseduta, nonché protagonista principale, è la giovane 19enne Katell Laennec: un’autentica meteora (anzi, un vero e proprio asteroide) che ha interpretato solo questo film, scovata chissà dove e scomparsa subito dopo nel nulla cosmico. Di lei è praticamente impossibile trovare notizie da nessuna parte (eppure in rete si trova, di solito, di tutto e di più) e ciò alimenta l’aura di culto che aleggia sia su di lei sia sull’unico film nel quale ha recitato, anche perchè la giovane francesina si rende protagonista di una incredibile e celeberrima scena nella quale pratica una fellatio allo zio agonizzante (Giuseppe Marrocco), provocandone la morte (una bella morte, almeno!); tutte le scene hard sono visibilmente insertate e interpretate da controfigure ma questa scena, con primi piani ravvicinati e insistiti, sembra proprio che non lo sia. Insomma una GLANDE carriera, quella della Laennec…

malabimba1

malabimba2

Chi ricorda “L’esorcista” di Friedkin? Tutti, immagino. Chi non ricorda la povera dodicenne Regan (Linda Blair) posseduta dal demone Pazuzu? E chi non ricorda padre Karras (Jason Miller) che, al culmine dell’esorcismo, chiede al demone malvagio di lasciare la povera bambina e si offre di farlo entrare dentro di lui per poi suicidarsi gettandosi da una finestra? Ecco, Andrea Bianchi rivisita “L’esorcista” mettendoci molti nudi, sostituendo una dodicenne con una ragazza un po’ più adulta ma non troppo (un’adolescente chiamata… Bimba!) e sostituendo padre Karras con una suora che, alla fine, si offrirà in sacrificio per liberare la ragazza e si suiciderà saltando giù dalla torre di un castello… La storia si svolge tutta all’interno di uno sfarzesco castello (il famoso Castello Piccolomini di Balsorano, vicino L’Aquila) di proprietà della famiglia Caroli che versa in difficoltà finanziarie. Durante una seduta spiritica, una medium (Elisa Mainardi) rievoca lo spirito della lussuriosa Lucrezia, una vecchia antenata malvagia il cui spirito tenta, quella stessa notte, di impossessarsi di Suor Sofia (Mariangela Giordano), incaricata di accudire il moribondo e paralitico Adolfo (Giuseppe Marrocco); la monaca riesce a respingere l’assalto dello spirito che quindi decide di ripiegare sulla giovane adolescente Bimba (Katell Laennec). Bimba, che ha sempre condotto una vita ritirata ed è sempre vissuta in una sorta di campana di vetro, comincia subito a mostrare segni di cambiamento preoccupanti: linguaggio scurrile, provocazioni, atteggiamenti zoccoleggianti (se ne “L’esorcista” la Blair irrompeva in salotto durante una festa facendo pipì sul tappeto la Laennec, in una scena simile, si alza la sottoveste davanti a tutti, scopre le pudenda e mette in bella mostra il pelo!)… Nella allegra famiglia Caroli cominciano a scoprirsi un po’ di altarini: il papà di Bimba, Andrea (Enzo Fisichella), si tormenta per la morte della moglie ma subisce la corte serrata della cognata Nais (Patrizia Webley). Il castello è intestato proprio al fratello Adolfo che versa in gravi condizioni e che, morendo, lascerebbe tutto in eredità alla inconsolabile consorte; per non perdere la proprietà del castello la madre spinge Andrea ad accettare il corteggiamento di Nais e a sposarla una volta che Adolfo sarà morto… Inizialmente Andrea resiste agli attacchi di Nais (che intanto soddisfa le sue esigenze sessuali con l’avvocato di famiglia) ma poi finisce col cedere. Intanto anche Bimba ci mette del suo e praticamente ammazza lo zio praticandogli una fellatio che gli sarà fatale… A questo punto Suor Sofia sente il dovere di intervenire…

malabimba3

malabimba4

Nei titoli di coda le musiche vengono accreditate ad Elsio Mancuso e Berto Pisano ma in realtà si tratta di brani del solo Pisano interamente riciclati dalla colonna sonora originale di “La morte ha sorriso all’ assassino” di Aristide Massaccesi del 1973. Se qualcuno cerca un dvd italiano di questo film resterà deluso: esiste, tuttavia, da anni una doppia e sontuosa edizione americana con audio italiano contenente le due versioni del film (quella soft e quella hard insertata).

malabimbatitoli

Cast principale:

Katell Laennec

Patrizia Webley

Enzo Fisichella

Mariangela Giordano

Elisa Mainardi

Regia: Andrew White (Andrea Bianchi)

Edizioni in vhs: Shendene

Edizioni in dvd: Severin (USA)

Formato video 1,85:1 anamorfico

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...