Homo eroticus (1971)

Pubblicato: 23 marzo 2014 in Commedia

homo eroticus

“Uccide più la minchia che la spada!”

… Ed ecco uno strepitoso Lando Buzzanca, qui nei panni di un superdotato emigrante che, cacciato dalla sua terra natìa per aver infranto troppi “cuori” femminili, approda a Bergamo alta e si ripete anche lì senza soluzione di continuità. D’altronde, come si dice? Nomen omen: il cognome del suo personaggio è Cannaritta (che in siciliano suona come “canna dritta”)… E dunque, questa volta più che mai, Buzzanca incarna perfettamente la figura di stallone italiano oggetto del desiderio che gli varrà perfino l’onore di una intera collana a fumetti per adulti (in realtà le collane sarebbero addirittura 2: una, “Lando”, nella quale il nostro ha un aspetto quasi “celentanesco”e un’altra, “Il montatore”, nella quale il protagonista ha proprio gli inconfondibili tratti somatici del Landone nazionale). Il suo essere così incredibilmente superdotato e il suo smisurato appetito sessuale lo porteranno a soddisfare le sue esigenze fisiche con molte donne ma, alla fine, lo cacceranno anche nei pasticci. Marco Vicario scrive (insieme a Piero Chiara) e dirige con una certa classe una storia che, visto l’argomento ad alto rischio, potrebbe facilmente scadere nella più bieca volgarità; invece resta tutto confinato nei limiti del buon gusto e Buzzanca stesso non va mai oltre le righe come in altre occasioni. Insomma si ride di gusto sulle corna degli esponenti della Bergamo bene (tra i quali spicca su tutti un grande Luciano Salce in versione voyeur) e sulle smodate fregole di nobildonne, imprenditrici ed ereditiere letteralmente scatenate. Il cast femminile è semplicemente strepitoso: Rossana Podestà (moglie del regista), Sylva Koscina (l’unica a regalare un topless), Ira Furstenberg, Adriana Asti, Paola Tedesco, Pia Giancaro, Femi Benussi, Brigitte Skay, Angela Luce, Evi Marandi e Simonetta Stefanelli! Inutile dire che il nostro Landone non ne risparmierà nemmeno una…

homoeroticus1

homoeroticus2

Michele Cannaritta (Lando Buzzanca) viene spedito da suo nonno dalla Sicilia a Bergamo, accompagnato da una lettera di raccomandazione da consegnare al barbiere Tano Fichera (Michele Cimarosa). Costui, dopo aver letto la lettera nella quale Michele viene descritto come “sessualmente pericoloso”, capisce che il ragazzo è stato costretto a scappare per evitare la vendetta dei parenti delle donne che ha ingravidato e disonorato al suo paese e ha il compito di trovargli un lavoro. Detto fatto: Michele viene assunto come cameriere dalla benestante signora Cocò Lampugnani (Rossana Podestà). Suo marito, l’Ing. Lampugnani (Luciano Salce), è una persona snob e sgradevole che, venuto a conoscenza delle origini meridionali di Michele, gli impone una visita presso lo studio del suo amico Dr. Mezzini (Bernard Blier) per accertarsi che dalla Sicilia non si sia portato dietro qualche malattia. Durante la visita, il Dr. Mezzini strabuzza gli occhi: il ragazzo siculo è dotato di un membro di dimensioni molto al di sopra della media ed è affetto da triorchismo (ossia ha 3 testicoli), cosa che lo accomuna al gagliardo capitano di ventura di origini bergamasche Bartolomeo Colleoni, vissuto nel XV secolo. La cosa dovrebbe essere coperta dal segreto professionale ma ben presto comincia a fare il giro della città, incuriosendo morbosamente tutte le “amiche” e conoscenti di Cocò appartenenti alla buona borghesia che, nemmeno troppo velatamente, dapprima cominciano a spettegolare che Cocò se la spassi con il suo nuovo cameriere e successivamente fanno letteralmente a gara per ottenere le sue prestazioni. Effettivamente Cocò è davvero la prima a cedere al fascino e alla potenza fisica dell’aitante siculo, suscitando anche l’inaspettata reazione del marito che, scoperti i 2 amanti, dapprima pensa di ucciderli con un fucile da caccia ma poi, osservando la potenza fisica di Michele quando è all’opera, si mette a spiare i loro amplessi con un cannocchiale scoprendosi così cornuto, guardone e contento. La prima a farsi avanti è la proprietaria di un’azienda tessile, Carla (Sylva Koscina), che seduce Michele e gli offre anche un posto da dirigente, a patto che egli le si mostri fedele. Scoperta la tresca, Cocò si ingelosisce e lo licenzia, spingendo quindi definitivamente Michele tra le braccia di Carla; tuttavia egli non riesce a tenere a freno i suoi istinti e si concede carnalmente a tutte le donne che gli capitano a tiro, finendo con il far ingelosire anche Carla che lo caccia via. Saltando da un letto all’altro, Michele si stabilisce in casa della contessa Agnese Trescori (Adriana Asti) ma non disdegna di “disonorare” anche Concetta (Simonetta Stefanelli), la figlia sedicenne del barbiere Fichera che però giura di vendicarsi secondo l’onore siciliano e ingaggia 2 picciotti per farlo castrare… Il finale sarà sorprendente e inaspettato.

homoeroticus3

homoeroticus4

La colonna sonora, di buon livello, è scritta da Armando Trovajoli e ha quello stile inconfondibile che ha contraddistinto tante commedie italiane musicate dal compianto musicista romano. Purtroppo anche di questo film non si hanno ancora notizie di un’edizione in home video sul suolo italico. Meno male che ci sono i nostri amici del paese del Sol Levante che, ormai da anni, hanno sfornato un’edizione in dvd corredata dall’audio italiano. E chi si accontenta…

homoeroticustitoli

Cast principale:

Lando Buzzanca

Rossana Podestà

Luciano Salce

Adriana Asti

Ira Furstenberg

Brigitte Skay

Angela Luce

Femi Benussi

Sylva Koscina

Bernard Blier

Regia: Marco Vicario

Edizioni in dvd: King Records (Giappone)

Formato video 1,85:1 letterbox

commenti
  1. Cineraglio ha detto:

    altro titolo che dovrebbero proprio decidersi ad editare in dvd.

  2. johntrent70 ha detto:

    Infatti, è uno scandalo. Oltretutto il dvd giapponese, ormai fuori catalogo da un bel po’, costava una tombola…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...