Il vizio di famiglia (1975)

Pubblicato: 23 novembre 2014 in Commedia

il vizio di famiglia

Questa divertente pellicola dall’ elevato contenuto erotico, diretta con mestiere dall’ affidabilissimo Mariano Laurenti, potrebbe probabilmente essere riassunta in due semplici parole: parenti serpenti. Infatti, intorno all’ eredità di un conte infermo un po’ malconcio ma ancora in vita, ruotano gli interessi di un’ intero nucleo familiare i cui esponenti sono disposti a tutto pur di impadronirsene, naturalmente senza contemplare spartizioni con gli altri consanguinei. Indubbiamente una bella famigliola (dove si potrebbe dire che il più pulito ha la rogna), come ironicamente la descrive Gigi Ballista nel sottofinale: “Le belle famiglie italiane!…” Gli equivoci e le gag non si contano e il cast femminile è di quelli che fanno tremare le vene e i polsi: Edwige Fenech (con capello corto e riccioluto, praticamente quasi sempre nuda), Susan Scott (estremamente disinibita e al top della forma), Juliette Mayniel (elegante e seducente) e Orchidea De Santis (burrosa e ammaliante, sempre doppiata in veneto e sempre nei panni della camerierina in perfetto “La nipote” style). Sul versante maschile vanno invece segnalate le interpretazioni di uno strepitoso Renzo Montagnani (che fortunatamente non sbraca come in altre occasioni e non esagera con i suoi famosi “ohi ohi ohi”) e del già citato e ottimo Gigi Ballista nei panni del vecchio satiro detentore del patrimonio su cui tutti vorrebbero mettere le mani. I nudi sono frequenti e le situazioni erotico-pruriginose sono notevoli ma il registro che Laurenti imprime alla pellicola verte maggiormente sulla commedia e non sulla morbosità e alla fine questo risulta uno dei suoi migliori film. Curosità sulla colonna sonora, affidata al maestro Gianni Ferrio: vengono riciclati un brano dal giallo di Ercoli “La morte accarezza a mezzanotte” e il brano “Fai piano, fai presto” di Mina, main theme de “La sculacciata” di Festa Campanile.

ilviziodifamiglia1

ilviziodifamiglia2

Giacomo (Renzo Montagnani), dopo aver scontato l’ ennesima pena in carcere, trova ad attenderlo all’ uscita una misteriosa donna, Magda (Juliette Mayniel). Inizialmente egli crede che la donna abbia delle mire su di lui ma le sue intenzioni sono ben altre: determinata ad impadronirsi dell’ eredità del fratello, il conte Giosuè (Gigi Ballista), malato e bloccato su una sedia a rotelle, è disposta a tutto pur di raggiungere il suo scopo. Il piano è semplice: bisogna screditare agli occhi del fratello sua moglie Ines (Susan Scott), che lo ha sposato per interesse e ha dei trascorsi non propriamente “limpidi”. In passato, infatti, Ines è stata per lungo tempo proprio amante di Giacomo e quindi Magda intende servirsi di lui facendolo assumere dal fratello come cameriere e autista con lo scopo di sedurla nuovamente; è convinta che Giosuè, una volta scoperto il tradimento, estrometterà la moglie dal testamento e, poichè non ha mai avuto figli, l’ eredità spetterà a lei. Giacomo accetta l’ incarico in cambio di un cospicuo gruzzoletto, e, su consiglio di Magda, si finge omosessuale per non destare sospetti e per entrare inizialmente nelle grazie del geloso Giosuè che magari avrebbe preferito assumere una cameriera. Nella enorme villa dove Giacomo va a lavorare vivono, oltre a Giosuè e sua moglie, anche Magda e il suo figlio ventenne Marco (Roberto Cenci), uno smidollato nullafacente con l’ hobby delle fotografie e in piena tempesta ormonale. Ines, alla vista di Giacomo, resta interdetta ma non cede alle sue lusinghe, anche perchè preferisce sollazzarsi da tempo con il giovane Marco… A complicare ulteriormente la situazione giunge a sorpresa nella villa una giovane ragazza, Susi (Edwige Fenech): costei rivela di essere figlia di Giosuè, frutto di un vecchio flirt di vent’ anni prima. La presenza di un vistoso neo sul sedere, elemento distintivo tipico della famiglia, non lascia adito a dubbi: ecco quindi un’ altra pretendente all’ eredità… Da questo momento inizia a combattersi una guerra senza esclusione di colpi, basata su inganni, raggiri e seduzioni pericolose; Susi scopre Ines e Giacomo a flirtare e li ricatta, Magda finge il rapimento di suo figlio Marco per estorcere un riscatto di 10 miliardi, Giosuè scopre che Giacomo non è gay e assume una nuova cameriera: si tratta di Marisa (Orchidea De Santis), ex prostituta e compagna storica di Giacomo. Se ne vedranno delle belle…

ilviziodifamiglia3

ilviziodifamiglia4

ilviziodifamigliatitoli

Cast principale:

Edwige Fenech

Renzo Montagnani

Juliette Mayniel

Susan Scott

Orchidea De Santis

Gigi Ballista

Regia: Mariano Laurenti

Edizioni in dvd: Next

Formato video 2,35:1 letterbox

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...