Cadaveri eccellenti (1976)

Pubblicato: 18 gennaio 2015 in Thriller

cadaveri eccellenti

“Quando il giudice celebra la legge è esattamente come il prete che dice la messa. Il giudice può dubitare, interrogare, interrogare se stesso, tormentarsi anche… Ma nel momento in cui pronuncia la sentenza allora non più: in quel momento la giustizia si è compiuta!”

Autentico specialista dei film-inchiesta e di denuncia sociale, Francesco Rosi non si smentisce neanche stavolta e con questo “Cadaveri eccellenti”, oltre a realizzare un ottimo prodotto, riesce anche a riscuotere un buon successo commerciale. La pellicola viene infatti presentata fuori concorso al festival di Cannes e ottiene un David di Donatello nel 1976 per la miglior regia. Tratto da un romanzo di Leonardo Sciascia (“Il contesto”), il film getta uno sguardo critico e inquietante sui cosiddetti “poteri forti” e sulle tematiche nere ed eversive, regalando alcuni ottimi momenti di tensione saggiamente diluiti da un ritmo lentissimo e cadenzato in uno stile simil-giallo. Lino Ventura è un ispettore di polizia che conduce lentamente lo spettatore alla ricerca delle verità scomode che potrebbero coinvolgere l’ Italia (siamo nel pieno degli anni di piombo) e dà vita ad un personaggio molto convincente. Accanto a lui un cast strepitoso che va da un superbo Max Von Sidow (la sua invettiva contro gli errori giudiziari e contro Voltaire è magistrale!) a Tino Carraro, da Marcel Bozzuffi a Tina Aumont, da Paolo Bonacelli a Luigi Pistilli e Fernando Rey. Notevole.

cadaverieccellenti1

cadaverieccellenti2

Amerigo Rogas (Lino Ventura) è un ispettore di polizia ed è uno dei migliori investigatori, un autentico segugio. Scrupolosissimo e attento ad ogni piccolo dettaglio, viene inviato da Roma in un paese del Sud Italia per indagare sull’ omicidio del procuratore della Repubblica Varga, ucciso con un colpo in testa da un fucile di precisione. Dopo pochi giorni, a circa 100 km di distanza, un giudice (Sanza) viene ucciso con le stesse modalità. E la settimana dopo stessa identica sorte tocca ad un terzo magistrato (Calamo). Rogas è convinto che i delitti, otre ad essere collegati, facciano parte di un complotto ma questa pista non convince il capo della polizia (Tino Carraro) che invece ritiene si tratti dell’ opera isolata di un pazzo criminale. Rogas indaga negli ambienti mafiosi ma senza successo e, spulciando tra le carte processuali degli ultimi anni, scopre che i 3 magistrati uccisi erano stati presenti tutti e 3 insieme in 3 processi che avevano portato alla condanna degli imputati. Rogas è convinto che almeno uno dei condannati (nella fattispecie un farmacista, Cres, accusato del tentato avvelenamento della moglie e condannato a 5 anni di reclusione) fosse innocente e che, una volta scontata la pena e riottenuta la libertà, abbia cominciato a vendicarsi di coloro che lo avevano fatto condannare. Questo Cres, però, risulta scomparso nel nulla e non si riesce nemmeno a vederne il volto: in tutte le foto che lo ritraggono la sua faccia è stata eliminata o resa irriconoscibile. Mentre Rogas tenta di avvisare un altro giudice (Max Von Sidow), che aveva presieduto la corte che aveva confermato in appello la condanna di Cres, vengono uccisi altri 2 magistrati. Stavolta però i delitti avvengono a Roma. A questo punto Rogas viene inviato nella capitale e il capo della polizia gli intima di indagare nella frangia dei gruppuscoli di estrema sinistra, affiancandogli un commissario dell’ ufficio politico (Luigi Pistilli). Andando avanti nella sua inchiesta Rogas si convince sempre di più dell’ ipotesi di un complotto di origine eversiva e golpista e si accorge che il suo telefono è stato messo sotto controllo…

cadaverieccellenti3

cadaverieccellenti4

La colonna sonora di Piero Piccioni, cupa e minimalista, è affiancata da brani di Chopin (sonata 2 op. 35) e, soprattutto, da alcuni tanghi di Astor Piazzolla che riecheggiano “sinistramente” in alcuni momenti topici del film e fanno da sfondo alla soluzione dell’ enigma…

cadaverieccellentititoli

Cast principale:

Lino Ventura

Max Von Sidow

Fernando Rey

Luigi Pistilli

Tino Carraro

Tina Aumont

Renato Salvatori

Regia: Francesco Rosi

Edizioni in dvd: CDE

Formato video, 1.85:1 anamorfico

commenti
  1. johntrent70 ha detto:

    In ricordo di Francesco Rosi: 15/11/1922 – 10/01/2015

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...