Ragazza tutta nuda assassinata nel parco (1972)

Pubblicato: 22 febbraio 2015 in Giallo

ragazza tutta nuda assassinata nel parco

Giallo dal titolo ammiccante e pruriginoso, questo film di Alfonso Brescia va a collocarsi idealmente a metà strada tra il giallo “argentiano” e quello erotico alla Lenzi o alla Sergio Martino, con un risultato finale decisamente interessante. Di sangue ce n’ è pochino ma la storia è decisamente intricata e complessa e il cast è di tutto rispetto: Adolfo Celi, Philippe Leroy, il belloccio Robert Hoffmann e una faccia “di genere” come quella di Howard Ross sono quanto di meglio si possa chiedere ma è sul versante femminile che c’ è veramente da leccarsi i baffi! Si comincia con la bellissima meteorina spagnola Pilar Velazquez e si va a Irina Demick, Teresa Gimpera e Patrizia Adiutori (la ragazza tutta nuda del titolo). L’ incipit con l’ omicidio nel tunnel dell’ orrore del luna park verrà poi ripreso da Umberto Lenzi 3 anni dopo in “Gatti rossi in un labirinto di vetro”; curiosamente entrambi i film sono ambientati in Spagna (il film di Brescia a Madrid e quello di Lenzi a Barcellona), il che ci fa pensare che negli anni ’70 i luna park iberici fossero autentici luoghi di terrore… Le location spagnole sono il frutto di una co-produzione italo-spagnola, appunto, in barba alla stesura iniziale della sceneggiatura di Gianni Martucci e Peter Skerl che prevedeva un’ ambientazione viennese e un titolo programmatico: “Prater Shock”. Di austriaco restano quindi solo i nomi dei protagonisti: Gunther, Ursi, l’ ispettore Huber, la signora Wallenberg etc. etc… Brescia è un regista di mestiere e il film risulta godibile nonostante uno spiegone finale alquanto delirante ma necessario per svelare allo spettatore il movente dell’ assassino. Buone anche le musiche di Carlo Savina, con il tema di “Contronatura” facilmente riconoscibile. Da vedere.

ragazzatuttanudaassassinata1

ragazzatuttanudaassassinata2

Nel tunnel dell’ orrore di un luna park di Madrid viene ritrovato morto, ucciso con un colpo di pistola alla tempia, il ricchissimo imprenditore Wallenberg. L’ uomo aveva con sé un’ ingente somma di denaro in contanti (circa 600.000 dollari) e, poche ore prima, aveva stipulato una polizza sulla sua vita da un milione di dollari. Viste le circostanze strane di questa morte la compagnia assicuratrice, prima di corrispondere agli eredi una somma così considerevole, vuole vederci chiaro: il sospetto più evidente è che l’ uomo possa essere stato ucciso proprio dai suoi eredi legittimi (la moglie e 2 figlie) per intascare i soldi. Il detective incaricato dall’ assicurazione è Chris Buyer (Robert Hoffmann), uomo bello e affascinante che ha il precipuo compito di sedurre la figlia più giovane di Wallenberg, Catherine (Pilar Velazquez), per tentare di estorcerle qualche importante informazione. Fingendosi giornalista, Chris entra facilmente nelle grazie della ragazza che se ne innamora e lo invita a trasferirsi nella enorme villa dove vive insieme alla sorella Barbara (Patrizia Adiutori) e alla madre Magda (Irina Demick). Chris accetta e, visto il suo irresistibile fascino, appena giunto nella villa deve cominciare a guardarsi dalle serrate avances che gli riserva Barbara, ragazza sfrontata e disinibita con tendenze ninfomani che intrattiene anche una relazione sessuale con lo stalliere Gunther (Howard Ross). Catherine confida a Chris di aver ricevuto misteriose telefonate da qualcuno che minaccia di ucciderla e soffre di continui mancamenti che sono la spia di una malformazione cardiaca congenita che potrebbe rivelarsi fatale qualora la fanciulla si sottoponesse ad emozioni troppo forti. Intanto l’ ispettore Huber (Adolfo Celi) della squadra omicidi scopre che Wallenberg, prima di morire, aveva eseguito ingenti prelievi in contanti dal suo conto corrente, giungendo quasi a prosciugarlo. A cosa servivano tutti quei soldi? C’ era forse qualcuno che lo ricattava? Quali segreti nascondeva? Chris inizia a cedere alle lusinghe di Barbara e, dopo che i due sono stati insieme, la ragazza viene ritrovata sgozzata nel giardino della villa. I sospetti si addensano su Gunther visto che la vittima, completamente nuda, stringe nella mano un bottone strappato dal suo maglione. L’ uomo viene arrestato ma le telefonate minacciose e i delitti continuano…

ragazzatuttanudaassassinata3

ragazzatuttanudaassassinata4

ragazzatuttanudaassassinatatitoli

Cast principale:

Pilar Velazquez

Robert Hoffmann

Adolfo Celi

Philippe Leroy

Patrizia Adiutori

Irina Demick

Teresa Gimpera

Regia: Alfonso Brescia

Edizioni in dvd: Cecchi Gori

Formato video 2,35:1 anamorfico

commenti
  1. DarkKnight ha detto:

    Ma che fine ha fatto Patrizia Adiutori? Qualcuno ne sa qualcosa?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...