Il mio corpo con rabbia (1972)

Pubblicato: 25 ottobre 2015 in Drammatico

il mio corpo con rabbia

Roberto Natale, sceneggiatore di culto (citiamo giusto al volo le sceneggiature di “Operazione paura” e “Lisa e il diavolo” di Bava e “Il gatto dagli occhi di giada” di Antonio Bido), ha al suo attivo una sola regia ma decisamente incisiva. Una regia in cui film d’ autore, drammone erotico e cinema di serie b si mescolano in un affascinante cocktail che vale sicuramente la pena di gustare. Protagonista è la giovane Antonia Santilli che dimostra di meritare il ruolo da protagonista e gli onori della ribalta vestendo i consueti panni della viziata ragazzina figlia di papà, trasgressiva e ribelle. A farle da contraltare ci sono soprattutto il padre (un ottimo Massimo Girotti), con il quale il conflitto è feroce e violento, e il prezzemolino Silvano Tranquilli, psichiatra dagli argomenti poco convincenti. La madre Zora Gheorghieva e il giovane Peter Lee Lawrence completano il quadro, in un bailamme di citazioni colte (Hervé Bazin e Rainer Maria Rilke) che hanno come perno la ribellione adolescenziale. Malsano e affascinante, il film di Natale ebbe la sfortuna di incappare in alcuni problemi post-produttivi che fecero infuriare non poco il regista; in pratica i distributori amputarono il tragico finale originale, creando così un fittizio happy end. Successivamente un ulteriore montaggio, pensato per la messa in onda in tv, ha recuperato il finale originario troncando però tutti i nudi e le scene di sesso tra la Santilli e Lawrence. A questo punto si spera in una futura edizione in dvd che possa finalmente consentirci una visione del film così come lo avrebbe voluto il regista… Molto bella ma anch’ essa, purtroppo, inedita la colonna sonora del Maestro Stelvio Cipriani.

ilmiocorpoconrabbia1

ilmiocorpoconrabbia2

Silvia (Antonia Santilli), figlia diciassettenne di genitori ricco-borghesi, ha un carattere ribelle e indolente e ha avuto problemi di tossicodipendenza. Mamma e papà (Massimo Girotti e Zora Gheorghieva), dopo la sua disintossicazione avvenuta in una clinica svizzera, hanno deciso di nasconderla agli occhi del mondo per evitare uno scandalo e la costringono ad una sorta di esilio dorato in un albergo in Sardegna. Si teme che la giovane possa avere anche problemi psichici e quindi uno psichiatra amico di famiglia (Silvano Tranquilli) la tiene in cura da tempo. Un giorno Silvia nota un giovane (Peter Lee Lawrence) che si aggira furtivo nei dintorni dell’ albergo, come se fosse in fuga da qualcosa. I due si conoscono e Paolo (questo è il nome del ragazzo) le confessa di aver ucciso una donna. Silvia, incuriosita e attratta, decide di nascondere Paolo nella sua stanza, se non altro perchè nascondere un omicida getterebbe enorme discredito sulla sua famiglia se un domani la cosa saltasse fuori. In realtà Paolo non ha ucciso nessuno: è solo uno studente universitario a tempo perso con velleità rivoluzionarie postsessantottine, nonchè gigolò che si intrattiene con donne più mature. Tra lui e Silvia scocca la scintilla della passione ma la cosa viene scoperta…

ilmiocorpoconrabbia3

ilmiocorpoconrabbia4

ilmiocorpoconrabbiatitoli

Cast principale:

Antonia Santilli

Peter Lee Lawrence

Massimo Girotti

Silvano Tranquilli

Zora Gheorghieva

Regia: Roberto Natale

commenti
  1. june23th ha detto:

    Mi pare che Antonia Santilli sia stata anche la controfigura di Ornella Muti in “Un posto ideale per uccidere”, e a giudicare dalle immagini reperibili in rete aveva ottimi argomenti per avere un successo che non ha mai realmente avuto. Peccato.

  2. johntrent70 ha detto:

    Sì, confermo. Filmetto carino, tra l’altro, quello di Lenzi… Prossimamente qui… 😉

  3. Tersilli ha detto:

    Wow, dove l’hai trovato il film?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...