Il tuo vizio è un blu-ray in una stanza chiusa

Pubblicato: 22 novembre 2015 in Avvisi ai naviganti, Giallo, Horror

Tanto tuonò che piovve… Ed è una notizia che questo piccolo puntino sperduto nell’ universo del web non può non riportare: è finalmente uscito il blu-ray del film “Il tuo vizio è una stanza chiusa e solo io ne ho la chiave”, capolavoro giallo targato 1972 (firmato dal grande Sergio Martino) dal quale questo blog, quasi 5 anni fa, ha tratto ispirazione per il titolo tentando l’ arduo esperimento di descrivere, a grandi linee, l’ irripetibile stagione d’ oro del cinema di genere italiano degli anni ’70. Naturalmente il merito di questa clamorosa uscita (è senza dubbio il blu-ray dell’ anno!) non è da ascrivere a qualche etichetta italiana: noi con l’HD siamo indietro di un decennio, almeno… Ci hanno pensato gli egregi esponenti della Arrow, casa distributrice in home-video della lontana terra di Albione, da tempo molto attenta alla riproposizione in blu-ray dei capolavori di autori italiani come Mario Bava, Dario Argento e Lucio Fulci, rimasterizzati in qualità più che buona (spesso ottima) e, soprattutto, con audio italiano! Di Bava (con audio italiano) hanno praticamente editato quasi tutta la filmografia fondamentale: da “La maschera del demonio”“La ragazza che sapeva troppo”, da “I tre volti della paura” a “Sei donne per l’ assassino”, da “Gli orrori del castello di Norimberga” a “Lisa e il diavolo”“Cani arrabbiati” (senza dimenticare “Reazione a catena” che non ho preso perchè purtroppo editato senza l’ italico idioma). Di Argento hanno sfornato (sempre con audio italiano) “L’ uccello dalle piume di cristallo”  (che non ho preso solo perchè mortificato nell’ aspect ratio originale 2,35:1 dal direttore della fotografia Vittorio Storaro che lo ha tagliato nel suo personalissimo formato Univisium 2:1 – per questo consiglio l’ edizione USA Blue Underground che invece rispetta il formato corretto), “Il gatto a nove code”“Profondo rosso”, “Inferno”, “Tenebre” “Phenomena”. Di Fulci sono invece usciti (sempre in italiano) “Zombi 2”, “L’ aldilà”“Quella villa accanto al cimitero”. Peccato per “Paura nella città dei morti viventi”, uscito solo con audio inglese Ovviamente di tutto ciò in Italia non è uscito un fico secco: è incredibile come un appassionato di cinema italiano, nel 2015, debba ancora rivolgersi ai mercati esteri per acquistare i blu-ray di autori del genere che così tanto lustro hanno dato al nostro cinema.

arrowbluraybava

arrowblurayargento

arrowblurayfulci

Tornando a bomba, “Il tuo vizio è una stanza chiusa e solo io ne ho la chiave”, che è mooolto liberamente ispirato al racconto “Il gatto nero” di Edgar Allan Poe, viene proposto dalla Arrow in ottima qualità video (restaurato in qualità eccellente in 2K dal negativo originale) in un elegantissimo cofanetto e in abbinata ad un altro film mooolto liberamente ispirato allo stesso racconto, ovvero “Black cat” di Lucio Fulci del 1981. Anche qui il restauro è in 2K, la qualità video è ottima ed è presente l’ audio italiano per entrambi i film (altrimenti non avremmo neanche preso in considerazione l’ intera edizione). Il cofanetto si chiama “Edgar Allan Poe’ s black cats: two adaptations by Sergio Martino & Lucio Fulci” ed anche esteticamente fa la sua porca figura. Oltre ai 2 film in Blu-ray (proposti anche in doppia versione SD in dvd) c’ è anche un buonissimo comparto extra: per “Il tuo vizio è una stanza chiusa e solo io ne ho la chiave” sono presenti un’ intervista a Sergio Martino di oltre 20 minuti (in italiano) + una featurette già comparsa nel vecchio dvd USA della Noshame (con interventi di Sergio Martino, Ernesto Gastaldi ed Edwige Fenech), un excursus di mezz’ ora sull’ influenza dei gialli di Martino all’ interno del genere thriller italiano, mezz’ ora che ripercorre la carriera di Edwige Fenech e un intervento di Eli Roth di 10 minuti che elogia il film e la genialità di Martino. Per “Black cat” c’ è un commento audio in inglese del direttore di Fangoria Chris Alexander, un’ intervista in tedesco di 20 minuti a Dagmar Lassander (con sottotitoli in inglese), uno special sulle locations del film, una vecchia intervista a David Warbeck di oltre un’ ora (la qualità vhs credo possa farla datare intorno alla fine degli anni ’90), un excursus di 25 minuti sull’ influenza di Poe nel cinema di Fulci e il bellissimo trailer originale (curiosamente nel blu-ray il trailer è in italiano mentre nel dvd è presente il trailer internazionale in inglese). Naturalmente i 2 film non hanno alcun punto di contatto tra loro se non il vago e iniziale spunto dal racconto di Poe: in realtà dal racconto prendono veramente poco (tranne il finale) e sono 2 film estremamente originali. “Il tuo vizio è una stanza chiusa e solo io ne ho la chiave” è il quarto giallo diretto da Sergio Martino e prosegue sulla scia dei suoi primi 3 grandi successi che hanno contribuito a spianare la strada al genere (“Lo strano vizio della Signora Wardh”, “La coda dello scorpione” e “Tutti i colori del buio”), non è assolutamente un horror e. come già detto, sfrutta l’ idea del gatto nero soltanto nel finale rivelatore; c’ è un assassino da scoprire e una atmosfera losca, torbida e morbosa assolutamente affascinante. Film di fondamentale importanza, ha sicuramente ispirato Kubrick e il suo “Shining” di 8 anni dopo (faccio riferimento allo scrittore impazzito che riempie pagine e pagine di manoscritto ripetendo sempre la stessa frase, nel caso di Martino si tratta addirittura di una sola parola). Per quanto concerne “Black cat”, abbiamo già detto che è un film del 1981 e conto quindi di tornarci sopra quanto prima all’ interno del blog gemello “De-genere” (che non tratta gli anni ’70). Posso solo dire che stravolge totalmente il racconto di Poe fin dall’ inizio e , personalmente, lo trovo l’ horror di Fulci più elegante e raffinato: non è ancora intriso della deriva splatterosa e degli effetti speciali estremi che caratterizzeranno i suoi horror più viscerali e ha un ritmo lento e cadenzato che lo rende piacevolmente ammaliante. Inoltre è anche il primo film noleggiato in vhs dal sottoscritto agli albori degli anni ’80 (era una gloriosa Domovideo), quindi gli sono legato da un importante ricordo affettivo… Il cofanetto è anche arricchito da un booklet di 77 pagine, in inglese: lasciarselo sfuggire sarebbe quantomeno delittuoso.

arrowblurayiltuovizioblackcat

iltuovizioeunastanzachiusabluray1

iltuovizioeunastanzachiusabluray2

iltuovizioeunastanzachiusabluray3

iltuovizioeunastanzachiusabluray4

iltuovizioeunastanzachiusabluraytitoli

blackcatbluray1

blackcatbluray2

blackcatbluray3

blackcatbluray4

blackcatbluraytitoli

 

commenti
  1. giuliano ha detto:

    Ciao, è possibile sapere dove hai preso il blu-ray? L’ho cercato un po’, ma senza successo. Puoi scrivermi anche via mail se preferisci. Grazie mille per l’attenzione. A presto

  2. johntrent70 ha detto:

    Ciao. L’ho prenotato su Amazon.it a settembre 2015. Ora costa il triplo…

  3. giuliano ha detto:

    Non lo trovo proprio su amazon. Mi sa che è andato subito fuori catalogo…

  4. johntrent70 ha detto:

    Allora… Lo prenotai a settembre 2015 e costava 40 euro… Usufruendo di uno sconto di 10 euro che mi ero guadagnato in passato con altri ordini l’ho pagato 30 euro… E’ uscito intorno ai primi di novembre 2015 e intanto il prezzo era già lievitato intorno ai 60 euro (ma a me poco fregava, visto che lo avevo prenotato a 30 e quindi il prezzo per me è rimasto quello lì, bloccato)… Ora su Amazon lo trovi a 113 euro!!! Una follia…
    Se vai su Amazon INGLESE (e non italiano) lo trovi a 35 sterline, pari a circa 48 euro…
    Vai su questo link:
    http://www.amazon.co.uk/Edgar-Allan-Poes-Black-Cats/dp/B0117WYPO6/ref=sr_1_1?s=dvd&ie=UTF8&qid=1451028690&sr=1-1&keywords=black+cats
    Puoi ovviamente accedere con il tuo account che utilizzi su Amazon.it, dovrai solo inserire nuovamente i dati della tua carta di credito.
    E auguri di buone feste con il buon cinema italiano anni ’70… 🙂

  5. giuliano ha detto:

    Preso ieri notte su amazon inglese ad un prezzo umano, dovrebbe arrivarmi prossima settimana. 3000 copie limitate, sparirà presto dalla circolazione. Grazie per la segnalazione, ti si legge sempre con grande piacere.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...