Anche gli angeli mangiano fagioli (1973)

Pubblicato: 26 dicembre 2015 in Commedia

anche gli angeli mangiano fagioli

Dopo i western di Trinità il regista Enzo Barboni  si sposta nella vecchia America degli anni ’20, cimentandosi in una commedia leggera e divertente che vede protagonisti i gangsters di New York old style. Al fianco di Bud Spencer abbiamo stavolta un inedito, scanzonato e brillantissimo Giuliano Gemma al posto di Terence Hill, anche se il ruolo è pressochè identico (e anche il doppiatore Pino Locchi è lo stesso). Il compianto Giuliano non fa rimpiangere affatto l’ assenza dell’ illustre predecessore e la nuova coppia funziona egregiamente, merito anche di un cliché ormai consolidato e vincente: Bud è il picchiatore tutto muscoli e poco cervello e il suo compare (altrettanto abile nel menar le mani) si propone come la mente della strana società che i due andranno a comporre. Naturalmente finiranno col ficcarsi nei guai… Sicuramente interessante è l’ idea di base di accoppiare due squattrinati personaggi che, nel tentativo di far soldi, riescono ad entrare in una terribile banda ma non hanno ovviamente né la stoffa né il cuore di pietra dei malavitosi… Nonostante la lunga durata (2 ore piene nella sua versione integrale) il film scorre che è un piacere: lo si può rivedere infinite volte e non stancarsi mai e conferma Barboni come regista di qualità… Interessanti le sequenze oniriche di Gemma (la sequenza del samurai e quella del killer spietato che fa strage di “colleghi”) e notevole, come sempre, la colonna sonora dei fratelloni Guido & Maurizio De Angelis: il motivetto principale “Angels and beans” è ormai un evergreen.

anchegliangelimangianofagioli1

anchegliangelimangianofagioli2

Sonny (Giuliano Gemma), ex gelataio, perde il posto di uomo delle pulizie nella palestra del maestro giapponese di arti marziali “Naka-Kata” (!) in seguito ad un “diverbio” con quest’ ultimo. Ritrovatosi senza il becco di un quattrino, conosce casualmente Charlie (Bud Spencer), un imbattuto lottatore di lotta libera che si fa chiamare “L’uomo del mistero”; su di lui grava la minaccia di perdere un incontro per volontà di Angelo (Robert Middleton), capo di una pericolosa gang che ha puntato molti soldi sulla sua sconfitta, ma Charlie, il cui volto è nascosto da un cappuccio, non sottostà al ricatto e vince il match scatenando così l’ ira del boss che gli sguinzaglia alle calcagna i suoi sgherri. Sonny lo aiuta nella fuga e da quel momento i due diventano soci… Sonny, fingendo con Charlie di avere un passato da duro malavitoso, gli propone di entrare a far parte proprio della cricca di Angelo per garantirsi un futuro e, per mettersi in mostra agli occhi di alcuni gangsters, i due scatenano una rissa contro alcuni poliziotti nella quale, a suon di cazzottoni, hanno la meglio. Detto fatto: vengono portati al cospetto di Angelo (che ha una paralisi facciale che ha trasformato il suo volto in un ghigno sinistro simile ad un sorriso) che li arruola come esattori di tangenti. Il loro compito è quello di taglieggiare i commercianti di Little Italy ma Charlie e Sonny, finti gangsters dal cuore d’ oro, invece di estorcere i soldi finiscono per donarli ai poveri negozianti ormai portati al collasso e alla disperazione… In un negozio di frutta e verdura fanno addirittura amicizia con i proprietari malati e derelitti, fanno loro la spesa e si fingono agenti di polizia in incognito. Per portare i soldi ad Angelo la nuova coppia di gangsters benefattori escogita uno stratagemma: l’ idea e quella di sconfinare dalla loro zona, rapinare due esattori della banda rivale dei Colosimo e fingere che quei soldi siano il ricavato delle tangenti. Il mandare all’ ospedale due uomini della famiglia Colosimo darà inconsapevolmente il via ad una pericolosissima guerra tra bande… Angelo decide che i due Colosimo devono essere finiti e ordina a Sonny di ucciderli in ospedale; al contempo ordina a Charlie di uccidere il senatore O’ Riordan, che da tempo ha apertamente dichiarato guerra alla criminalità. Naturalmente nessuno dei due ha il coraggio di commettere questi omicidi… Tuttavia, in quella stessa notte, il senatore scivola su una buccia di banana e precipita nella piscina vuota della sua villa morendo sul colpo mentre alcuni poliziotti corrotti, su ordine dell’ ispettore Mackintosh (Bill Vanders), uccidono gli uomini di Colosimo in ospedale, perseguendo così una strategia di repulisti della città attuata dal solerte funzionario con metodi poco ortodossi. Charlie e Sonny apprendono queste notizie alla radio, fingono di aver commesso i delitti e quasi se ne vantano tra loro ma un informatore di nome Giuda spiffera la verità ad Angelo che ora vuole ucciderli…

anchegliangelimangianofagioli3

anchegliangelimangianofagioli4

anchegliangelimangianofagiolititoli

Cast principale:

Bud Spencer

Giuliano Gemma

Robert Middleton

Bill Vanders

Regia: E. B. Clucher (Enzo Barboni)

Edizioni in dvd: Avo

Formato video 1,85:1 anamorfico

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...