Dramma della gelosia – Tutti i particolari in cronaca (1970)

Pubblicato: 31 gennaio 2016 in Commedia

dramma della gelosia

Illustre esempio di commedia dolce-amara diretta con il solito stile dal grande Ettore Scola che si avvale di una sceneggiatura firmata Age & Scarpelli. Il titolo si rifà ai titoloni ad effetto dei giornali dell’ epoca che ponevano l’ accento sui drammi passionali e descrive un’ atmosfera sottoproletaria (i primi incontri d’ amore tra i protagonisti Vitti e Mastroianni si svolgono in mezzo ad enormi distese di spazzatura) che, strada facendo, si fa sempre più drammatica. Marcello Mastroianni è, come al solito, perfetto e tratteggia da par suo l’ escalation e il tramonto di un povero muratore comunista che dapprima vola sulle ali dell’ entusiasmo della passione e poi sprofonda inesorabilmente in un personalissimo declino fisico e psichico. Monica Vitti è la fioraia che gli fa perdere la testa (brava anche lei, sui suoi standard abituali) e Giancarlo Giannini (che qui comincia a consacrarsi come attore) è il pizzaiolo toscano che funge da terzo incomodo. Il tutto sullo sfondo di una Roma grigia, triste e sporca (perfino la spiaggia è una sorta di immondezzaio a cielo aperto), attraversata da tumulti popolari e lotte di classe. Nella prima parte si ride molto ma il tragicomico finale lascia un po’ di amaro in bocca. Ottima la colonna sonora del Maestro Armando Trovajoli.

drammadellagelosia1

drammadellagelosia2

La vicenda viene ricostruita con l’ utilizzo di un lunghissimo flashback che si dipana mediante il racconto dei testimoni del processo che vede imputato Oreste Nardi (Marcello Mastroianni). Oreste è un uomo maturo, un muratore e grande lavoratore nonché comunista militante; alla festa dell’ Unità conosce la fioraia Adelaide (Monica Vitti) della quale si innamora follemente. La donna contraccambia questo forte sentimento e tra i due scocca la scintilla della passione che brilla per 6 mesi. Oreste, però, è già sposato. Sua moglie (Josefina Serratosa), scoperta la tresca, affronta Adelaide e, dopo averla gonfiata di botte, la manda all’ ospedale (ma è solo la prima, visto che nell’ arco del film la Vitti vi finirà per altre 3 volte). Oreste, rammaricato e scosso dall’ accaduto, decide quindi di piantare la moglie dispotica. Una serata in pizzeria, però, si rivela fatale: l’ aitante e toscanaccio pizzaiolo Nello (Giancarlo Giannini) prepara una pizza a forma di cuore per Adelaide che rimane molto colpita… Passa del tempo e il caso vuole che Oreste e Nello, che condividono entrambi l’ ideale comunista, stringano amicizia al termine di una manifestazione di lotta operaia dalla quale erano usciti piuttosto malconci dopo gli scontri con le forze dell’ ordine. Oreste presenta Nello ad Adelaide e per molti mesi i 3 diventano quasi inseparabili. Il cerchio della felicità però si spezza allorquando Adelaide cede alle lusinghe di Nello e ne diventa l’ amante. I due non hanno il coraggio di dirlo ad Oreste ma lui li scopre e, folle di gelosia, porta Adelaide in pizzeria da Nello e fa una scenata; ne consegue una rissa al termine della quale Adelaide finisce nuovamente in ospedale in seguito alle percosse ricevute da Oreste. Adelaide è confusa e si dichiara innamorata di entrambi gli uomini perchè mettendo insieme i loro pregi e difetti comporrebbero l’ uomo perfetto e quindi non sa decidersi su quale scegliere. Affranta, tenta il suicidio e finisce in ospedale per la terza volta. I due spasimanti si precipitano immediatamente al suo capezzale e, una volta che la donna si è ripresa, i tre tentano addirittura di instaurare un ménage à trois… Ovviamente l’ idea naufraga sul nascere (il triangolo no, non l’ avevano considerato). A questo punto Adelaide decide di seguire il consiglio di sua sorella Silvana (Marisa Merlini), che per inciso fa la prostituta ma si dichiara timorata di Dio, e molla entrambi. Inizia quindi a frequentare un ricchissimo macellaio (Hercules Cortes) a scopo matrimoniale ma i suoi modi rozzi e grossolani la gettano ancora di più nello sconforto. Oreste, intanto, perde il lavoro e diventa un barbone mentre Nello tenta il suicidio ingerendo veleno per topi e viene ricoverato in condizioni gravissime. Appresa la notizia, Adelaide corre in ospedale e rompe gli indugi quando Nello viene dichiarato fuori pericolo, scegliendo di sposarlo. Ma mentre sono in macchina e si stanno recando in chiesa per unirsi in matrimonio i due incontrano sul loro cammino il malridotto Oreste…

drammadellagelosia3

drammadellagelosia4

drammadellagelosiatitoli

Cast principale:

Monica Vitti

Marcello Mastroianni

Giancarlo Giannini

Marisa Merlini

Regia: Ettore Scola

Edizioni in dvd: 01

Formato video 1,78:1 letterbox

commenti
  1. johntrent70 ha detto:

    In ricordo di Ettore scola: 10/05/1931 – 19/01/2016

  2. june23th ha detto:

    Difficile scegliere nella sua filmografia. Personalmente il film che amo di più è “Brutti, sporchi e cattivi”, ma poi francamente è impossibile fare una graduatoria: da “La famiglia” a “Una giornata particolare”, passando per “C’eravamo tanto amati” e “Concorrenza sleale” sono tutti capolavori. Non disdegno neanche i cosiddetti “minori”, come a esempio “Il viaggio di Capitan Fracassa” (con quel suo magnifico senso di decadente malinconia (è stata tra l’altro se non erro l’ultima apparizione di Ciccio Ingrassia) e “Mario, Maria e Mario”.

  3. cinemadegenere2014 ha detto:

    Grandissimo film. Magnifica regia e magnifici interpreti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...