Le orme (1975)

Pubblicato: 19 giugno 2016 in Thriller

le orme

Raffinatissima ed elegante pellicola diretta da Luigi Bazzoni, confezionata in maniera egregia partendo dal romanzo “Las huellas” di Mario Fanelli (co-autore della sceneggiatura) e praticamente (e incredibilmente!) semi-sconosciuta. Il regista è in stato di grazia e, avvalendosi della fotografia impeccabile di Vittorio Storaro (i panorami lunari virati in blu sono favolosi), realizza una storia con un meccanismo ad orologeria che deflagra nel finale dopo aver mantenuto un ritmo lento, quasi ipnotico, ma inesorabile. Difficilmente inquadrabile in un solo genere (vi sono echi di fantascienza, giallo e, principalmente, thriller), “Le orme” è un film che avrebbe meritato sicuramente miglior fortuna ai suoi tempi e maggior fama anche ai giorni nostri. Ovviamente gli spettatori che amano i film adrenalinici o zeppi di effetti speciali si tengano alla larga perchè rischiano l’ abbiocco dopo venti minuti; chi invece ama soffermarsi sui dettagli, sulle immagini ai limiti del subliminale e sulle atmosfere si troverà a suo agio e si farà condurre lentamente per mano nella ragnatela tessuta dal regista, in un viaggio senza ritorno nei meandri nella schizofrenia. Florinda Bolkan è bravissima e regge interamente sulle sue spalle tutto il film, vagando fin dall’ inizio come una novella Alice nel paese delle meraviglie (sarà un caso se il personaggio che interpreta si chiama Alice?) alla ricerca di se stessa. Il resto del cast è praticamente di mero contorno: il grande Klaus Kinski si vedrà forse per un minuto in totale, Evelyn Stewart (sempre bellissima) ha un paio di battute all’ inizio del film e poi scompare e Peter McEnery si vede un po’ soltanto nell’ ultima mezz’ ora. Chi si ritaglia maggiore spazio è la piccola Nicoletta Elmi (la bimba dai capelli rossi, presenza quasi fissa in vari gialli e horror dei primi anni ’70). Tra un occhiolino strizzato a “Il profumo della signora in nero” di Barilli e un altro a “Images” di Altman il film si snoderà lentamente verso un amaro finale… Da vedere.

leorme1

leorme2

Alice Campos (Florinda Bolkan), portoghese trapiantata in Italia da anni, è una traduttrice molto stimata e sta lavorando in un importante congresso di astronautica suddiviso in più giorni. Dopo aver tradotto gli interventi del lunedì si reca regolarmente al lavoro il giorno dopo per consegnare la sua relazione ma scopre che il suo posto è stato preso da un’altra collega (Rosita Torosh). Il motivo? Alice aveva interrotto la traduzione improvvisamente durante il primo giorno di lavoro, andandosene via senza dare più notizie di se per altri 2 giorni. Alice è convinta che sia martedì ma in realtà è giovedì… Cosa le è successo? C’ è un vuoto di 2 giorni nella sua vita che non riesce a spiegarsi. Ha dormito per 2 giorni interi? Un inquietante sogno ricorrente la turba: immagina di vedere un astronauta che viene abbandonato da 2 colleghi da solo sulla luna; il tutto sarebbe frutto di un misterioso esperimento tenuto da una organizzazione segreta, che osserva le reazioni del poveretto da un monitor, al comando della quale c’ è il mefistofelico Dr. Blackmann (Klaus Kinski). Sogno e realtà iniziano a confondersi: Alice realizza che il sogno in questione è in realtà un vecchio ricordo di un film di fantascienza, “Orme sulla luna”, che l’ aveva inquietata e del quale non aveva mai visto il finale. Confidarsi con la sua amica Mary (Evelyn Stewart) non le è di conforto e i dubbi continuano ad affastellarsi. Il ritrovamento sul pavimento in cucina di una cartolina non scritta e strappata raffigurante un Hotel di Garma (località balneare turca) e quello di un vestito giallo in armadio sporco di sangue spingono Alice a prendere un volo e a recarsi a Garma per capire se ha visitato quel luogo realmente. Convinta di essere affetta da una forma di amnesia, Alice inizia a fare domande al portiere dell’ albergo per sapere se effettivamente era stata lì 2 giorni prima. Sembra che tutte le persone con cui viene a contatto, compreso un giovane biologo di nome Harry (Peter McEnery), l’ abbiano effettivamente vista nei giorni precedenti e affermano che si chiamasse Nicole. Intanto le sue visioni “lunari” continuano e l’ incontro con una bambina di 10 anni di nome Paola (Nicoletta Elmi) si rivela molto interessante: la bambina conferma anch’ essa ad Alice che la stessa si trovava a Garma da tempo ma che aveva i capelli molto più lunghi e rossi. Le dice inoltre che Nicole era spaventata, che cercava una casa e che le aveva confidato di essere in fuga da alcuni uomini cattivi. Fox, il cane di Paola, la conduce in un boschetto nei pressi della spiaggia dove viene ritrovata una parrucca rossa… Alice perde i sensi e, quando si risveglia, si ritrova in una piccola isola vicina a Garma e proprio nella casa che sembra stesse cercando, con delle enormi vetrate decorate su cui è ritratto un pavone. Alice ricorda perfettamente di esserci già stata in un lontano passato e qui ritrova nuovamente Harry, che le rivela di essere un suo vecchio amico d’ infanzia…

leorme3

leorme4

La colonna sonora è semplicemente strepitosa (e, al momento, ancora clamorosamente inedita) ed è firmata da un geniale Nicola Piovani (anche lui presente ne “Il profumo della signora in nero”, quindi tutto torna) che firma uno score delicato, inquietante e coinvolgente mescolato ad influenze di Bach (vedasi, o meglio, sentasi l’organo da chiesa che ricorda notevolmente la Toccata in D minor). Favolosa. E pensare che anni e anni dopo Piovani andrà a vincere un Oscar con una colonna sonora (per “La vita è bella”) che, al confronto di questa, fa quasi sorridere.

leormetitoli

Cast principale:

Florinda Bolkan

Peter McEnery

Nicoletta Elmi

Evelyn Stewart

Klaus Kinski

Regia: Luigi Bazzoni

Edizioni in vhs: Shendene

Edizioni in dvd: Shameless (UK) e Cecchi Gori

Formato video 1,85:1 anamorfico

commenti
  1. Remigio Papavero ha detto:

    UNA MERAVIGLIA DI FILM !

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...