Uno sceriffo extraterrestre poco extra e molto terrestre (1979)

Pubblicato: 24 dicembre 2016 in Commedia

Image and video hosting by TinyPic

Ci vorrebbe proprio una macchina del tempo in grado di riportarci indietro negli anni ’70, quando i film per famiglie erano gradevoli, garbati, divertenti e senza un briciolo di volgarità… Appartiene di diritto alla categoria e ne è un fulgido esempio questa pellicola diretta con maestria dal sempre troppo sottovalutato Michele Lupo, regista dalle idee sempre chiare che non ha mai toppato un film. La storia è quanto di più semplice possa esserci: in un periodo in cui andava di moda la fantascienza (sull’ onda lunga del capolavoro di Spielberg “Incontri ravvicinati del terzo tipo”, uscito nel 1977) Lupo prende Bud Spencer come protagonista (garanzia di richiamo al cinema per grandi e piccini, anche senza l’ eterno partner Terence Hill) e gli affianca proprio il bimbo che si era visto nel film di Spielberg, ovvero Cary Guffey. La coppia di sceneggiatori Marcello Fondato / Elio Scardamaglia fa il resto, costruendo sulla figura del solito gigante buono (qui addirittura promosso a sceriffo di una città americana) una storia delicata e piena di buoni sentimenti: anche stavolta gli UFO sbarcano sulla terra ma l’ alieno in questione ha le fattezze di un bambino di 7 anni che, trovatosi catapultato sulla terra per sbaglio, tenterà di ricongiungersi con i suoi simili non prima di aver combinato qualche scherzetto. Le autorità militari tenteranno di catturare il bambino con scopi non propriamente “umanitari” e a questo punto lo sceriffo lo aiuterà… Assolutamente adorabile e, a tratti, addirittura toccante, il film ha avuto un meritato successo che ha portato addirittura ad un seguito l’ anno dopo, ovviamente con gli stessi protagonisti: “Chissà perchè… capitano tutte a me”. Delizioso. Assolutamente delizioso.

unosceriffoextraterrestre1

unosceriffoextraterrestre2

USA. La citta di Newnan è in continuo fermento: molte persone sono convinte di aver visto dischi volanti ed extraterrestri, c’ è grande frenesia e sono frequentissimi avvistamenti e falsi allarmi. Il caso vuole che una sera lo sceriffo Hall (Bud Spencer), mentre è alla ricerca di un bambino scappato di casa che è solito rifugiarsi al luna park, recuperi il bambino scomparso e incappi in un altro bambino (Cary Guffey) dell’ apparente età di circa 7 anni che, in realtà, è proprio un piccolo alieno. Il bimbo dice di chiamarsi H-7-25 e sostiene di essere caduto per sbaglio dalla sua astronave che stava facendo rotta vicino alla terra. Ovviamente il burbero sceriffo non crede a una parola e porta con sé il bambino alla stazione di polizia sperando di poterne rintracciare i genitori ma l’ arrivo di H-7-25 inizia a produrre strani fenomeni: le giostre del luna park si accendono e si animano da sole, gli elettrodomestici impazziscono e funzionano anche senza la spina della corrente inserita, le poltrone del barbiere roteano su se stesse e via così continuando… Come spiegherà H-7-25 il merito di tutto ciò è da ascrivere ad una specie di telecomando in suo possesso contenente un raggio fotonico in grado di sprigionare energia biomagnetica. Lo sceriffo continua però a non credergli ma il suo scetticismo verrà definitivamente meno quando vedrà H-7-25 parlare con un cavallo… Decide allora di informare il generale dell’ esercito Finch ma ottiene solo il risultato di rendersi ridicolo. Il bambino rivela allo sceriffo che la sua astronave verrà a recuperarlo la sera dopo ma c’ è anche qualcun’ altro che crede ai poteri del piccolo extraterrestre ed è il perfido capitano Briggs (Raimund Harmstorf) che vuole catturarlo per impadronirsi del miracoloso telecomando, visto come eccezionale strumento di potere. Dopo aver inizialmente consegnato il bambino nelle mani del capitano lo sceriffo ci ripensa dopo averlo visto rinchiuso in una teca di cristallo a bordo di un elicottero e, con l’ ausilio del telecomando e dei suoi proverbiali cazzottoni, lo libera e ne favorisce la fuga mettendosi così contro le autorità militari…

unosceriffoextraterrestre3

unosceriffoextraterrestre4

Il film vede la colonna sonora degli onnipresenti fratelloni d’ Italia Guido e Maurizio De Angelis che sfornano un altro capolavoro che va ad aggiungersi alla loro sterminata produzione. Vanno segnalati in particolare almeno 2 brani: “L’ ultimo valzer” (già ascoltato in “Languidi baci… perfide carezze”) che, con le sue note romantiche, può far spuntare qualche lacrimuccia in alcune sequenze, e “Mundialito”, pezzo travolgente e scatenato che assurgerà a maggior fama 5 anni dopo nel film “L’ allenatore nel pallone”. Inoltre i nostri instancabili De Angelis firmano e cantano con il nome Oliver Onions una main theme (“Sheriff”) assolutamente indimenticabile della quale propongo, come al solito, il testo. Pronti a ritornare bambini ?

Up in the mornin’ you feel alright
walkin’ alone (walkin’ alone)
You get the world and that is alright
a man alone (a man alone)
Hit and run: that’s what you’re gonna do
and it don’t matter what they will say, eh
And you’re the Sheriff
Oh, you’re the Sheriff
Yeah, you’re the Sheriff
Oh, you’re the Sheriff
And when at night you’ll go lookin’ around
walkin’ alone (walkin’ alone)
And you’ll find out how the night ticks on
ticks on and on (ticks on and on)
Hit and run: that’s what you’re gonna do
and it don’t matter what they will say, eh
And you’re the Sheriff
Oh, you’re the Sheriff
Yeah, you’re the Sheriff
Oh, you’re the Sheriff
Up in the mornin’ you feel alright
walkin’ alone (walkin’ alone)
Hit and run: that’s what you’re gonna do
and it don’t matter what they will say, eh
And you’re the Sheriff
Oh, you’re the Sheriff
Yeah, you’re the Sheriff
Oh, you’re the Sheriff…

unosceriffoextraterrestretitoli

Cast principale:

Bud Spencer

Cary Guffey

Raimund Harmstorf

Joe Bugner

Edizioni in dvd:

Stormovie: formato video 1,78:1 anamorfico

Eagle: formato video 1,85:1 anamorfico

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...