Taxi girl (1977)

Pubblicato: 16 luglio 2017 in Commedia

taxi girl

Per la serie “italiani sempre sul pezzo”, visto il successo mondiale di “Taxi driver”, un anno dopo al regista Michele Massimo Tarantini viene in mente di dirigere un taxi driver ma in versione commedia all’ italiana e al femminile (d’ altronde se il film non si fosse “ispirato” almeno nel titolo alla pellicola di Scorsese avrebbe potuto intitolarsi tranquillamente “La tassinara” invece di usare un titolo anglofono). E quale attrice poteva impersonare la categoria, visto che ormai stava interpretando sullo schermo tutti i lavori possibili (insegnante, poliziotta, dottoressa, pretora e quant’ altro)? Naturalmente la divina Edwige Fenech… Tarantini si giova della sceneggiatura dell’ ottimo e onnipresente Francesco Milizia e dirige una commedia elettrica dal ritmo schizofrenico e incalzante nella quale le gag si susseguono a ripetizione per poi sfociare in un finale decisamente surreale…
Pur avendo la Fenech come protagonista la sua fisicità viene meno sfruttata e i suoi nudi sono meno insistiti rispetto ad altre pellicole ma bastano i titoli di testa per far aumentare la pressione allo spettatore, con la splendida attrice che guida il suo taxi per le strade di Roma con i seni al vento! Un’ altra scena di nudo si vedrà ben oltre metà film con un accenno di strip-tease in un locale notturno e stop. 
La Fenech si conferma attrice brillante di buon talento e intorno a lei gira una schiera di attori e caratteristi fenomenale: in primis c’è  Enzo Cannavale nei panni di un commissario di polizia (e già questo la dice lunga), napoletano superstizioso e stereotipato (ma simpatico). Poi c’è Michele Gammino, poliziotto siculo che ambisce a fidanzarsi con Edwige, mentre invece il suo collega Gianfranco D’Angelo sogna di diventare membro della squadra antiscippo, idolatra Tomas Milian e snocciola battute parodiando i titoli dei film polizieschi (“Prendo la scorciatoia come Franco Nero in La polizia si ribella”) per poi sfondare con la testa, dopo una memorabile caduta a volo d’ angelo (“Sono il braccio volante della legge!”), proprio un manifesto di “Squadra antiscippo”. Aldo Maccione e Giacomo Rizzo compongono una strana coppia di gangsters (uno zoppo e l’altro sordo) dal look improbabile in stile Chicago anni ’30 e Alvaro Vitali è il classico collega combinaguai della protagonista. Una piacevole sorpresa è rappresentata da George Hilton, qui assolutamente comicissimo e brillante, divo spagnolo dei fotoromanzi e amante segreto della nostra tassinara ma in realtà sposato con la “buzzicona” Rossana Di Lorenzo che, scoperti i suoi tradimenti, lo riempie di schiaffoni e lo prende a fucilate. Esordio assoluto anche per Pauline Teutscher (non accreditata), futura stellina hardcore. Piccoli ruoli anche per lo sceicco Franco Diogene e per Gastone Pescucci, regista di un film poliziesco (“La delinquenza imperversa, la polizia non ne può più!”), che vediamo all’ inizio e alla fine del film quando tutti i protagonisti, al culmine di un lunghissimo inseguimento con tanto di telecronaca sportiva, vanno a finire tra gli enormi teatri di posa all’ aperto degli stabilimenti De Paolis sulla Via Tiburtina, sfrecciando tra villaggi western e facciate esterne di edifici utilizzati in altri film: in due sequenze è addirittura riconoscibile la Tanz Akademie di “Suspiria” (altro che Friburgo).
Unici, inimitabili, inarrivabili anni ’70.

taxigirl1

taxigirl2

Roma. Marcella (Edwige Fenech) è una tassista alquanto peperina, perdutamente innamorata del fedigrafo Ramon Rodriguez (George Hilton), attore spagnolo di fotoromanzi. Dopo aver scoperto che Ramon è sposato (con la corpulenta Rossana Di Lorenzo) Marcella lo lascia ma il “fumettaro” non demorde e tenta continuamente di riconquistarla fingendosi disperato e arrivando a fingere il suicidio. Animata da un profondo spirito investigativo, Marcella nota alcuni malviventi che stanno per rapinare una banca e chiama la polizia; in realtà si trattava di una troupe cinematografica intenta a girare un poliziesco… Dopo essersi beccata una denuncia dalla produzione finisce dinanzi al commissario Angelini (Enzo Cannavale) e lì conosce anche Walter (Michele Gammino), aitante poliziotto siciliano che inizia a corteggiarla spietatamente. Dopo aver involontariamente condotto sul suo taxi il latitante mafioso Adone Adonis (Aldo Maccione) il commissario punta ad usare Marcella come esca per catturarlo…

taxigirl3

taxigirl4

taxigirltitoli

Cast principale:

Edwige Fenech

Aldo Maccione

George Hilton

Michele Gammino

Enzo Cannavale

Alvaro Vitali

Gianfranco D’Angelo

Giacomo Rizzo

Regia: Michele Massimo Tarantini

Edizioni in dvd: Alan Young

Formato video 2,35:1 anamorfico

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...