Orgasmo (1969)

Pubblicato: 1 settembre 2018 in Thriller

orgasmo

Primo film giallo/thriller complottista con spiccate venature erotico-morbose diretto da Umberto Lenzi che, con questo titolo, inaugura una sua personalissima trilogia del genere (i successivi due capitoli sono “Così dolce… Così perversa” e “Paranoia”) che vede sempre protagonista la bellissima Carroll Baker (che sostituì all’ultimo momento Eleanor Powell), fresca reduce dall’ottimo “Il dolce corpo di Deborah” di Romolo Guerrieri. Girato con il titolo di lavorazione “Paranoia”, il film vide cambiare il titolo all’ultimo momento per volere dei produttori che non volevano che gli spettatori associassero la parola “noia” allo spettacolo che sarebbero andati a vedere; si optò quindi per un titolo ritenuto più accattivante, cosa che invece finì col nuocere al film che in Italia non ebbe gli stessi ottimi risultati al botteghino riportati nel resto del mondo (dove invece uscì con il titolo originale). L’anno dopo il regista toscano si prenderà una piccola rivincita personale riappropriandosi del titolo e, quasi per rifarsi del torto subito, dirigerà il suo terzo giallo intitolandolo proprio “Paranoia”. Ad affiancare la Baker abbiamo Lou Castel e la giovanissima Colette Descombes: i due ragazzi formano una coppia davvero diabolica e assortita, ottimamente spalleggiata dall’altrettanto mefistofelico Tino Carraro (alcuni suoi primi piani sono veramente da brividi). Inoltre la Baker regala qualche nudo anche se, nella versione americana, alcune sequenze un po’ più spinte risultano più lunghe. Assolutamente da vedere per riscoprire come era il giallo/thriller pre-argentiano in Italia…

orgasmo1

orgasmo2

Kathryn West (Carroll Baker), rimasta vedova in seguito ad un incidente stradale che ha causato la morte del suo ricchissimo marito Robert (proprietario di un paio di compagnie petrolifere, di un complesso di acciaierie e di quattro emittenti televisive), ha ereditato la ragguardevole cifra di mezzo milione di dollari. Per cercare un po’ di pace e serenità ha deciso di lasciare Londra e stabilirsi a Roma in una enorme villa isolata, lasciando tutte le incombenze, le procure e le beghe legali relative all’eredità al suo avvocato di fiducia Sanders (Tino Carraro).
La sua tranquillità è però destinata a durare ben poco: il giovane Peter Donovan (Lou Castel), rimasto in panne con la sua auto nei pressi della villa, chiede aiuto e tra i due scocca la scintilla fatale. Dopo aver fatto l’amore il giovane (uno spiantato senza arte né parte) si congeda ma, prima di andar via, le dà il suo indirizzo di Roma. La quarantenne ereditiera, ormai invaghita di quel giovane così scanzonato e rampante, va a trovarlo e scopre che vive ospite in casa di un amico al quale non paga neanche l’affitto della camera da mesi. Dopo aver saldato le sue pendenze decide di ospitarlo nella sua villa per una settimana ma l’idillio è breve: sopraggiunge una giovanissima ragazza, Eva (Colette Descombes), che Peter presenta come sua sorella.
Da quel momento, lentamente ma altrettanto inesorabilmente, i due giovani tesseranno una diabolica tela coinvolgendo dapprima Kathryn in giochi erotici e morbosi per poi spingerla in una spirale fatta di violenze e torture psicologiche (condite da droghe, pillole misteriose e alcool) ed indurla al suicidio. Ovviamente lo scopo finale è quello di impossessarsi della sua eredità e alcuni raffinati espedienti sembrano richiamare il capolavoro di Aldrich “Cosa avete fatto a baby Jane?”

orgasmo3

orgasmo4

Le musiche di Piero Umiliani sono sempre un bel sentire e la colonna sonora è arricchita dal tema principale “Fate had planned it so” (cantato da Lydia MacDonald) e dal pezzo “Just tell me” di Wess che i due aguzzini utilizzano in continuazione per torturare psicologicamente la Baker alzando di volta in volta e ossessivamente il volume del giradischi o di un registratore portatile a bobine (un Geloso G 257!)… In seguito Lenzi riutilizzerà la canzone di Wess anche in un altro film: ovviamente si tratta di “Paranoia”… Aridaje!

orgasmotitoli

Cast principale:

Carroll Baker

Lou Castel

Colette Descombes

Tino Carraro

Gina Brignone

Franco Pesce

Regia: Umberto Lenzi

Edizioni in dvd: 01

Formato video 1,85:1 letterbox

commenti
  1. Givannagio Pagliarulo ha detto:

    Bellissimo film

  2. Alessandro Molinari ha detto:

    Gustosissimo ogni volta che lo si rivede. Per me, il migliore dei tre da te citati.

  3. johntrent70 ha detto:

    Prossimamente qui anche gli altri due… 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.