Alla ricerca del piacere (1972)

Pubblicato: 15 settembre 2018 in Giallo

alla ricerca del piacere

Sullo sfondo di una Venezia solare e rassicurante il regista Silvio Amadio firma soggetto e sceneggiatura e dirige con una certa classe un interessante giallo complottistico dalle venature morbose. Nella tranquilla città lagunare, che si pone dunque in contrasto con l’atmosfera ambigua, dissoluta e perversa nella quale si dipana la storia, assistiamo alle (dis)avventure della ottima Barbara Bouchet che si trova al centro di un triangolo erotico/mortale con Rosalba Neri e Farley Granger. Amadio sfrutta a dovere il cast femminile e, prediligendo l’aspetto sexy e morboso (caratteristica peculiare del suo cinema), regala al pubblico un paio di sopraffine scene lesbo al ralenty che vedono in azione le coppie Gloria Guida/Stefania Viotti (le due si scambiano notevoli effusioni nude sotto una cascata) e Gloria Guida/Rosalba Neri: indubbiamente gli amanti di questa particolare “attività” andranno in brodo di giuggiole! Amadio dimostra di aver ben assimilato la lezione di Lenzi e Martino e cerca di accontentare anche lo spettatore più interessato alla componente giallo/thriller dosando ottimamente la suspense durante tutto l’arco del film (favolosa la scena delle sabbie mobili) e, soprattutto, negli ultimi, formidabili, 15 minuti.
Le due protagoniste femminili sono al top della forma: la Bouchet mostra il suo corpo nudo con la solita disinvoltura ma Rosalba Neri (forse mai così provocante) non è da meno e la scena hot che le vede insieme risulta piuttosto audace ancora oggi (naturalmente il film, nelle varie e rarissime versioni circolate, è sempre stato sforbiciatissimo). Farley Granger è sempre un grande e, vista la presenza di due bombe femminili di cotal calibro, sembra quasi poco sfruttato; da rimarcare invece il cameo di Umberto Raho (anch’egli ambiguo quanto basta) e, ovviamente, la fondamentale colonna sonora in stile lounge di Teo Usuelli, perfetta e accattivante.
Naturalmente non affannatevi a cercare un’edizione in dvd di questo film in Italia perchè siamo fermi al palo… Tocca, come al solito, rivolgersi al mercato estero (Inghilterra, Francia e Germania) dove invece sono uscite addirittura tre (dico, tre!) ottime edizioni totally uncut, addirittura in blu-ray, e con audio italiano! Ma che parliamo a fare…

allaricercadelpiacere1

allaricercadelpiacere2

Greta Franklin (Barbara Bouchet) si trasferisce dall’Inghilterra a Venezia, dove è stata assunta come nuova segretaria/dattilografa dallo scrittore Richard Stuart (Farley Granger). L’uomo, un prolifico saggista, vive in una enorme villa su di un’isola vicino Venezia con l’ambigua moglie Eleonora (Rosalba Neri) e registra i suoi pensieri sotto forma di dettatura su un registratore a bobine; necessita quindi di una segretaria che poi trasferisca su carta il tutto, battendolo a macchina.
Sally (Patrizia Viotti), la segretaria precedente (anch’essa inglese), è ufficialmente partita senza dare alcuna spiegazione e da allora non ha dato più notizie di sé. Su pressioni di Scotland Yard il buon commissario Antonelli (Nino Segurini) indaga con discrezione ma non cava fuori un ragno dal buco.
Non impieghiamo molto tempo a scoprire che Greta era una vecchia e cara amica della scomparsa Sally e che è riuscita a farsi assumere da Stuart solo ed unicamente per curiosare in casa sua e cercare di scoprire che fine abbia fatto la sua amica, sparita nel nulla. I suoi sospetti si concentrano ovviamente sui padroni di casa e ne parla finanche con il commissario che però, senza alcuna prova, si trova ad un punto morto.
Dopo un periodo di ambientamento nel quale la zelante Greta riceve anche le attenzioni particolari della padrona di casa, la ragazza inizia a provare un’attrazione per Richard ed intreccia con lui una relazione. L’atmosfera nella villa è alquanto morbosa: sovente vi si svolgono festicciole a base di droga e alcool che poi sfociano in vere e proprie orge (con annessa proiezione in super 8 di filmini erotici per scaldare l’ambiente), in compagnia di giovani ospiti stravaganti e disinibiti. Ed è proprio durante uno di questi depravati festini “in comitiva” che la povera Sally era rimasta uccisa in seguito ad una disgrazia: Eleonora aveva avuto la brillante idea di coinvolgere Rocco (Petar Martinovich), un grosso omone con problemi mentali e pescatore di anguille che, annebbiato dall’alcool, aveva tentato di abusare di Sally e l’aveva involontariamente strangolata.
Richard confessa tutto a Greta confidandole di aver successivamente fatto sparire il cadavere di Sally e di averlo gettato nella laguna per non suscitare uno scandalo, dichiarandosi estraneo al delitto. Greta, affranta per la morte della sua cara amica ma al contempo innamorata, gli crede e si sente comunque sollevata dall’aver scoperto la verità. Purtroppo per lei la verità non è esattamente quella che le è stata raccontata…

allaricercadelpiacere3

allaricercadelpiacere4

allaricercadelpiaceretitoli

Cast principale:

Barbara Bouchet

Rosalba Neri

Farley Granger

Patrizia Viotti

Nino Segurini

Regia: Silvio Amadio

Edizioni in blu-ray: 88 Films (UK)

Formato video 2,35:1 anamorfico

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.