Suggestionata (1978)

Pubblicato: 12 gennaio 2019 in Thriller

suggestionata

Alfredo Rizzo è stato un regista (nonchè attore e sceneggiatore) poco prolifico ma, a nostro parere, interessante e da rivalutare. Questo suo giallo/thriller morboso e malsano ci fa respirare a pieni polmoni quell’aria unica degli anni ’70 nei quali si osava tantissimo e si sfornavano pellicole folli e coraggiose come questa: già a partire dalle immagini proposte nei titoli di testa questo è un film che oggi in Italia non potrebbe girare mai nessuno! La produzione, quasi truffaldinamente, strilla a grandi caratteri i nomi di Eleonora Giorgi e Gabriele Ferzetti sulla locandina e sembra che ci si possa trovare davanti al solito film erotico e pruriginoso che, fin dal titolo, sembra voler richiamare il precedente e fortunato “Appassionata”, dove erano appunto presenti i due attori; ad avallare questa tesi contribuisce l’immagine riprodotta sulla locandina che li mostra abbracciati durante un amplesso. In realtà la “suggestionata” del titolo non è la Giorgi ma una favolosa Gioia Scola, all’epoca diciassettenne, che è l’autentica rivelazione del film e lo si capisce fin dall’inizio quando la vediamo incredibilmente e totalmente nuda mentre fa il bagno in un lago. Nessun dettaglio è lasciato all’immaginazione, soprattutto quando la nostra esce dalle acque per asciugarsi e rivestirsi… Con queste premesse si potrebbe continuare a pensare che si tratti di un film erotico, giacchè anche la Giorgi si mostra, successivamente, interamente nuda e full frontal. La storia, però, prende un’altra piega già sul finale del primo tempo e si trasforma in autentico dramma a tinte foschissime con la piccola Scola che, suggestionata (appunto) dall’odio del rancoroso e livoroso padre Giampiero Albertini nei confronti della famiglia Ferzetti/Giorgi, inizia ad ammazzarne i figli. I due figli maschi si chiamano Pietro e Giacomo e chissà, forse c’è un velato riferimento biblico (a Pietro piace pescare)…
Nel film il personaggio della Scola dovrebbe avere all’incirca 15 anni, giacchè gioca ancora con le bambole fingendo di allattarle al seno. Ciò rende ancor più clamoroso lo svolgimento della trama: vedere come cambia personalità trasformandosi da candida ed ingenua ragazzina a pianificatrice di delitti che prova su se stessa le possibili armi per compierli (un foulard per lo strangolamento, ad esempio) è davvero inquietante. Rizzo non se la cava affatto male dietro la macchina da presa e firma un film dallo stile asciutto, realmente disturbante, cui l’ambientazione agreste/bucolica regala quell’ulteriore tocco in più di inquietudine (il bosco fitto nasconde sempre insidie). Ottime anche le musiche di Carlo Savina, davvero belle.
Curiosità: sui titoli di testa il titolo del film è “Suggestione”, cosa che alimenta ancora di più la convinzione che “Suggestionata” lo sia diventato in seguito per avvicinarlo ad “Appassionata”. Da riscoprire assolutamente: purtroppo si tratta di un inedito in dvd (figuriamoci!) ma esiste una vetusta edizione in videocassetta, peraltro piuttosto rara anch’essa.

suggestionata1

suggestionata2

Dopo 35 anni l’ing. Gregorio Lori (Gabriele Ferzetti) ritorna in Italia da Zurigo con la moglie Anna (Eleonora Giorgi), sposata in seconde nozze, e i suoi 3 figli: i primi due, Pietro e Giacomo, ancora adolescenti ed avuti dalla prima moglie, con l’aggiunta della piccola Ester di 8 anni. Dopo una lunghissima battaglia legale egli è riuscito a rientrare in possesso di un enorme podere che comprende un lago, il bosco circostante e una enorme villa ed è proprio nella villa che ora egli intende stabilirsi con la sua famiglia. Quando i suoi genitori, durante il secondo conflitto mondiale, furono deportati in Germania e fucilati dai tedeschi il gerarca fascista Caveni, approfittando di un notaio compiacente, falsificò la firma del padre di Gregorio su un atto di vendita e si impossessò di tutto. Ora Gregorio, uomo ricchissimo ed arrogante nonché ultimo discendente dei Lori, è riuscito finalmente a dimostrare che quella firma sui documenti era stata falsificata.
L’ultimo discendente dei Caveni è invece l’indigente Francesco (Giampiero Albertini) che, in tutti questi anni, ha goduto dei beni espropriati ai Lori con l’inganno e ora è stato relegato in una casupola ai margini della tenuta insieme alla moglie Giovanna (Patrizia Rizzo) e la quindicenne figlia Rachele (Gioia Scola). Francesco cova odio profondo e rancore infinito nei confronti della famiglia Lori e soffre dannatamente per le condizioni di estrema povertà nelle quali, a suo dire, si è ora ingiustamente venuto a trovare. In ogni momento della giornata non fa altro che lanciare invettive contro di loro augurandogli la morte e ritenendoli la causa di tutti i loro mali, finendo così con l’influenzare in maniera decisiva sua figlia Rachele.
La ragazzina inizia a spiare i Lori dietro le sbarre del cancello della villa che fino a poco tempo fa era “sua” e inizia a mettere in atto i desideri di suo padre. Dapprima aggancia nel bosco il secondogenito Pietro che ha la passione della pesca ma non sa nuotare; il ragazzino, confuso dalla bellezza di Rachele, si lascia convincere a fare una gita in barca sul lago, barca dalla quale viene fatto cadere in acqua e lasciato morire annegato. Tocca poi al primogenito Pietro, anch’egli circuito nel bosco dal fascino di Rachele e poi spinto giù in un burrone. La polizia indaga sulle morti dei due ragazzi ma nessuno sospetta la verità e intanto Rachele riesce ad avvicinarsi anche alla bambina rimasta…

suggestionata3

suggestionata4

suggestionatatitoli

Cast principale:

Eleonora Giorgi

Gabriele Ferzetti

Gioia Scola

Giampiero Albertini

Patrizia Rizzo

Regia: Alfredo Rizzo

Edizioni in vhs: Avo Film

commenti
  1. Jack Dee ha detto:

    Ricordo che di questa rarità esiste in circolazione solo una VHS in spagnolo…confermi?

Rispondi a Jack Dee Annulla risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.