I due assi del guantone (1971)

Pubblicato: 22 giugno 2019 in Commedia

i due assi del guantone

Mariano Laurenti è sicuramente uno dei registi (insieme al grande Lucio Fulci) che ha saputo sfruttare al meglio il duo comico composto da Franco Franchi e Ciccio Ingrassia. Dopo il calcio (“I due maghi del pallone”) il raggio di azione si sposta stavolta nella boxe, con il novello Franchi che si improvvisa pugile per esigenze alimentari (nel senso letterale del termine). E’ chiaramente un’occasione che Laurenti sfrutta a dovere, con Franchi che utilizza tutta la sua fisicità dimenandosi e danzando sul ring, dando così fondo a tutto il suo repertorio di smorfie e facce strane (e occhi neri dovuti ai cazzotti presi), e con un Ingrassia che si finge imbolsito manager ed ex campione. Il cast di contorno supporta a dovere il film e sopperisce con mestiere a qualche fase di stanca nella sceneggiatura: Mario Carotenuto e Umberto D’Orsi sono i gestori di due palestre pugilistiche e dilettantistiche rivali, una dolce Ave Ninchi è la chiave di volta della storia (e cede alle lusinghe di Ingrassia, innamorandosene) e Gino Milli è il boxeur di punta con fidanzata Paola Tedesco al seguito. Due esilaranti momenti sono regalati dall’alterato vigile Tiberio Murgia, che punisce gli automobilisti indisciplinati in maniera alquanto singolare (non limitandosi alle banali multe), e dall’esplicativo teorico dello sport Enzo Andronico che spiega i vari tipi di colpi (montante, gancio, diretto etc.) rifilandoli al povero Franchi… Il duo è in forma e sfrutta al meglio ogni occasione nella quale si possa ricorrere al doppio senso offerto dal gergo pugilistico (il casco, la “castagna”), provocando grasse risate. Nel finale c’è addirittura la clamorosa apparizione di Muhammad Alì che dovrebbe sfidare Franco Franchi nel match del secolo! Peccato si tratti solo di una foto a grandezza naturale del campione americano appiccicata su una sagoma di cartone: un effetto “speciale” alquanto grossolano, è vero, ma chissà quanto sarebbe costato fargli fare anche solo un’apparizione di pochi secondi (e pazienza se la computer grafica non esisteva ancora)… Divertente.

idueassidelguantone1

idueassidelguantone2

Franco e Ciccio sono due sfaccendati imbroglioni di mezza tacca. La truffa che ripetono più spesso è ai danni dei ristoratori: dopo essersi strafogati all’inverosimile ordinano sempre dei funghi come ultima portata e fingono un avvelenamento per non pagare il conto, minacciando anche di denunciare il ristorante di turno. Il giochetto riesce più volte ma non nell’osteria del sor Amleto (Mario Carotenuto) in quanto i funghi sono finiti… Per saldare il conto i due finiscono a lavare i piatti.
Il sor Amleto è un grande appassionato di pugilato e gestisce anche una palestra per pugili dilettanti, la Rom.Po. (Romana Polisportiva), dove alleva il suo campioncino Enzo (Gino Milli), ancora imbattuto. Suo acerrimo nemico è il macellaio sor Giovanni (Umberto D’Orsi), anch’egli proprietario di una palestra omologa, la Pu.Zo.Ne. (Pugilistica Zona Nemorense). I due si odiano a morte e si sfidano continuamente a suon di scommesse durante i vari incontri. Enzo è la punta di diamante del sor Amleto ma viene continuamente pressato dalla fidanzata Marisa (Paola Tedesco) affinchè lasci la boxe e finge di essersi rotto un braccio ad una settimana dal prossimo match che avrebbe dovuto disputare. Ciccio prende la palla al balzo e, fingendosi un vecchio campione di boxe ormai ritirato, cerca di entrare nelle grazie del sor Amleto spacciando Franco come un suo pupillo, proponendolo come sostituto. Ciccio è fortunatamente riuscito a far breccia nella poco avvenente sorella di Amleto, Adele (Ave Ninchi), e finge di corteggiarla pur di riuscire a continuare a mangiare a sbafo nella loro osteria. Dietro pressioni della sorella il sor Amleto si convince a far allenare Franco nella sua palestra ma i risultati sono terribilmente sconfortanti. Interviene allora Adele che, scoperto il nome dell’avversario di Franco, lo corrompe offrendogli dei soldi per fargli perdere l’incontro. E così accade: incredibilmente l’improvvisato pugile vince il match contro ogni pronostico e il trucchetto si ripete per altre quattro volte, con avversari più quotati che finiscono tutti ko… Dietro ogni vittoria di Franco c’è ovviamente Adele che paga gli antagonisti di turno per farli andare al tappeto.
Il sor Giovanni, sempre più contrariato da questa serie di sconfitte, sospetta che Franco ricorra al doping; si sente però in una botte di ferro perchè ha organizzato un match clou proprio nel giorno di San Giovanni e colui che sfiderà Franco è un pugile fortissimo che si fa chiamare Golia ma che nessuno conosce. Il sor Amleto arriva a scommettere un milione sulla vittoria del suo atleta ma l’avversario è davvero top secret e non si riesce ad arrivare a lui in alcun modo: Franco dovrà quindi disputare un incontro vero…

idueassidelguantone3

idueassidelguantone4

Le musiche di Piero Umiliani sono, come al solito, di ottimo livello e trovano un notevole picco nel momento degli inni ufficiali delle due palestre rivali, abbastanza derivativi da “La società dei magnaccioni” e “La famiglia dei Gobbon”.

“Ma che ce frega, ma che ce ‘mporta
semo i campioni del sor Amleto
come te becco tu vai al tappeto
e ce rimani n’eternità!”

“Siamo gli atleti del gran Pu.Zo.Ne, gli allevatori del cazzottone
combattiamo da vent’anni, ci conduce il sor Giovanni
dentro a li pugni, dentro a li guanti c’abbiamo il colpo pe’ trionfà
e se qualcuno ce viè davanti lo stennemo là per là!”

idueassidelguantonetitoli

Cast principale:

Franco Franchi

Ciccio Ingrassia

Mario Carotenuto

Umberto D’Orsi

Gino Milli

Paola Tedesco

Ave Ninchi

Regia: Mariano Laurenti

Edizioni in dvd: De Agostini

Formato video 1,85:1 letterbox

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.