Culo e camicia (1981)

Pubblicato: 17 agosto 2019 in Commedia

culo e camicia

Dopo l’ottimo successo di pubblico di “Qua la mano” il regista Pasquale Festa Campanile e il produttore Aurelio De Laurentiis insistono sulla formula del film diviso in due lunghi episodi con due importanti attori comici protagonisti. Dopo la coppia Montesano/Celentano tocca stavolta alla coppia Montesano/Pozzetto e il risultato è davvero eccellente. I due episodi sono eterogenei ma entrambi di ottimo livello (tanto che è difficile stabilire quale dei due sia il migliore) e anche la durata è piuttosto lunga (entrambi i segmenti durano più di un’ora); non a caso la pubblicità dell’epoca recitava: “Un film da vedere due volte perchè è un doppio film.”… Il primo è una sorta di fiaba magica e delicata con elementi fantastici mentre il secondo è una commedia degli equivoci più ruspante e di grana grossa che però riesce a mantenersi in ambiti non volgari. Enrico Montesano è davvero ottimo, balbetta e sogna di fare il telecronista (idea folle che già per questo rende il film adorabile). Al suo fianco la bella Daniela Poggi, l’odioso e cinico Gino Pernice e un perfetto Gianni Agus nei panni del direttore despota (ruolo già ricoperto all’epoca di Fracchia). Renato Pozzetto è invece un gay che convive con uno strepitoso Leopoldo Mastelloni e che va in crisi allorquando viene corteggiato dalla bellissima Maria Rosaria Omaggio, interrogandosi sulla sua sessualità. Ottima la regia di Festa Campanile che regala oltre due ore di risate spensierate al pubblico e buone anche le musiche di Detto Mariano che, nell’episodio con Pozzetto, non perde il vizietto di “rivisitare” a modo suo brani musicali altrui e in una scena d’amore si lancia addirittura in una sorta di cover di “The great gig in the sky” dei Pink Floyd con annessa citazione del celeberrimo assolo vocale di Clare Torry… Ascoltare per credere.

1° episodio: IL TELEVEGGENTE

Roma. In una emittente privata lavora come assistente al montaggio lo spiantato Rick Antuono (Enrico Montesano), segretamente innamorato della segretaria Ornella (Daniela Poggi). L’uomo versa in condizioni economiche davvero disastrose (ha le scarpe bucate, guida una scalcagnata Fiat 500 e gli hanno tagliato luce, acqua e gas) ma corteggia Ornella con delicatezza e discrezione lasciandole ogni giorno una rosa rossa sulla scrivania. Peccato però che la donna sia già fidanzata con Carletto Benedetti (Gino Pernice), telecronista sportivo di punta del network. A Carletto il povero Rick non invidia solo la fidanzata ma anche la professione; il suo sogno, infatti, è proprio quello di diventare un telecronista ma purtroppo c’è un piccolo impedimento: soffre di balbuzie!
Una sera Rick riceve la visita di Orfeo detto “Geppetto” (Umberto Zuanelli), un vecchio calzolaio al quale aveva affidato un paio di scarpe consunte da risuolare; Geppetto, visti i noti problemi economici di Rick, aveva deciso di portargliele a casa, con l’impegno di essere pagato con comodo appena possibile. Da questo momento la vita del nostro protagonista subisce una svolta: il direttore Panebianco (Gianni Agus) lo incarica di portare le bobine del nastro magnetico a Conegliano Veneto, dove in serata si svolgerà un importante match di pugilato che verrà da loro trasmesso in diretta esclusiva. Mentre è in autostrada nella sua 500 e procede a 40 km orari, sbeffeggiato dagli altri automobilisti, il nostro sogna di avere il motore di una Ferrari per arrivare in tempo e, improvvisamente, l’auto ruggisce trasformandosi in un bolide scatenato! Non solo Rick giunge nei tempi previsti ma, una volta a destinazione, apprende che Carletto ha avuto un incidente stradale (come egli aveva auspicato durante il viaggio). A questo punto l’incontro verrà trasmesso in differita con commento da studio ma Ornella gli suggerisce di provare a fare la telecronaca in diretta. La telecronaca è un successo e Rick diviene il pupillo del direttore anche perchè Carlo, dopo l’incidente, è rimasto con la mascella blocccata e… ora è lui a balbettare!
Questo clamoroso rovesciamento dei ruoli porta a Rick benefici enormi: stipendio importante, quindici mensilità, auto nuova fiammante, la possibilità di saldare tutti i debiti e di avere un appuntamento a cena a casa di Ornella che, però, non vuole tradire il fidanzato. Rick vorrebbe pagare anche la risuolatura delle scarpe a “Geppetto” ma trova la sua bottega chiusa: i bottegai della zona gli riferiscono che il vecchietto è morto da un mese ma i conti non tornano, visto che gli aveva portato le scarpe a casa un paio di settimane prima…
Sconvolto dalla notizia e dalle cose strane che gli accadono (lampadine che gli si accendono in mano, premonizioni, eventi soprannaturali), Rick tenta un altro approccio con Ornella che però lo respinge accusandolo di essere un bugiardo e un visionario. Tornato a casa ubriaco e sconsolato, il nostro vuole scriverle una lettera di addio e, cercando della carta su cui scrivere, tira fuori da un cassetto un giornale (quello nel quale erano incartate le sue famose scarpe). Si tratta di un giornale di ippica: l’unico problema è che si tratta di un giornale non ancora uscito, recante la data di 2 giorni dopo…
Passano i 2 giorni e Rick, recatosi all’ippodromo, verifica gli ordini di arrivo delle corse che combaciano perfettamente con quelli riportati sul giornale; fa quindi una scommessa milionaria, conoscendo già il cavallo vincente, e porta a casa una vincita clamorosa. E’ il suo ultimo colpo di fortuna. Tutto era nato dalle scarpe che il fantasma di “Geppetto” gli aveva consegnato, scarpe dai poteri magici che però “contenevano” solo sette desideri…

culoecamicia1

culoecamicia2

culoecamicia3

culoecamicia4

2° episodio: UN UOMO, UN UOMO E… EVVIVA, UNA DONNA!

Milano. Renato (Renato Pozzetto) e Alberto Maria (Leopoldo Mastelloni) formano una felice coppia omosessuale e convivono da 10 anni. Renato non lavora e svolge il ruolo di “casalinga” (cucina, lavora con l’uncinetto etc.) mentre Alberto Maria, che nella coppia è quello con atteggiamenti femminili decisamente più marcati (nell’intimità indossa vestaglie da donna e si trucca con smalto e rossetto) lavora invece in un lussuoso negozio di abbigliamento di cui è anche il titolare.
In occasione del loro decennale Alberto Maria regala a Renato un’auto nuova ed egli, durante il suo primo giro in città, investe, fortunatamente con conseguenze non gravi, una donna, Ella (Maria Rosaria Omaggio). Nel prestarle soccorso il pantalone di Renato resta impigliato nella portiera e si straccia clamorosamente. La donna è una rinomata fotografa ed invita Renato a casa sua per sistemargli il vestito, mostrandosi immediatamente attratta da lui; egli, dal canto suo, inizia a vivere un momento di estrema confusione.
Dopo un paio di appuntamenti e una cena insieme al ristorante Brellin i due si baciano e Renato vacilla sempre più; si rende conto che si sta innamorando di lei ma non vorrebbe confessarle la sua omosessualità e, al contempo, non vorrebbe che Alberto Maria soffrisse. Dopo aver ricevuto una soffiata da un suo ex (che aveva visto Renato a cena con un’ “altra”) Alberto Maria diviene sospettoso e la sua gelosia provoca litigi e scenate. Convinto di essere stato tradito, Alberto Maria “convoca” i genitori di Renato con urgenza per sfogarsi e metterli al corrente che, molto probabilmente, nella vita di loro figlio possa esserci… un altro uomo…
Intanto Ella e Renato vanno a letto insieme e la confusione e i dubbi e i sensi di colpa dell’uomo deflagrano (traducendosi in lunghi monologhi davanti allo specchio). Durante un soggiorno in albergo sul lago di Como, location per un servizio fotografico di Ella, i destini dei tre si incrociano: Renato è con lei per farle compagnia mentre Alberto Maria deve incontrarsi proprio lì con un grossista di abbigliamento tedesco. Le loro camere sono adiacenti…

culoecamicia5

culoecamicia6

culoecamicia7

culoecamicia8

culoecamiciatitoli

Cast principale:

Enrico Montesano

Renato Pozzetto

Daniela Poggi

Leopoldo Mastelloni

Maria Rosaria Omaggio

Gino Pernice

Gianni Agus

Regia: Pasquale Festa Campanile

Edizioni in dvd: Filmauro

Formato video 1,85:1 anamorfico

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.