Squadra antifurto (1976)

Pubblicato: 23 gennaio 2012 in Commedia

Image and video hosting by TinyPic

Dopo il buon successo di “Squadra antiscippo” ecco nuovamente Tomas Milian nei panni del maresciallo di polizia Nico Giraldi, personaggio dal passato poco limpido fatto di scippi, truffe e furtarelli (noto nell’ambiente come Nico er Pirata) passato ormai dall’altra parte della barricata e determinatissimo ad acciuffare i delinquenti. Stavolta dagli scippi passiamo ai furti: che siano di auto, moto o all’interno di appartamenti poco importa… Giraldi ha i suoi metodi e il suo linguaggio colorito e sa sempre come intervenire. In ciò viene coadiuvato dalla stessa squadra del film precedente, anche se il brigadiere Gargiulo non è più Raf Luca ma il più convincente (e anche più prestante fisicamente, visti i suoi trascorsi da stuntman) Massimo Vanni. In un florilegio di gag e battute volgarissime sciorinate da Milian (che qui raggiunge vette clamorose) vediamo anche affacciarsi alcuni attori che diventeranno presenze fisse nei film successivi: su tutti il ladruncolo Bombolo (che qui non è ancora Venticello ma Er Trippa) e la trucida Olimpia Di Nardo (che “sveste”i panni della fidanzata der Tapparella Giuseppe Pambieri e in futuro diventerà Angela, moglie di Giraldi). Lo stuolo di caratteristi però non si ferma qui: vale la pena menzionare un giovane Franco Oppini (non ancora gatto di vicolo miracoli) stalliere di scuderia, Nello Pazzafini comandante spagnolo di nave con a bordo auto rubate, Tony Ucci ex collega di “sgobbi” con Giraldi e gli strepitosi fratelli Trapanese (Enzo Pulcrano e Salvatore Billa). La starlette di turno con la quale Milian avrà una love story è la bella e giovane Lilli Carati, che da poco stava muovendo i suoi primi passi nel mondo del cinema. Forse le parolacce sono davvero troppe (credo sia il film più volgare della serie) ma si ride davvero di gusto…

squadraantifurto1

squadraantifurto2

Il film ricalca il canovaccio della pellicola precedente: Giraldi si barcamena tra furti di ogni tipo e riesce a pizzicare di volta in volta i ladri e anche a recuperare la refurtiva. Nei suoi vari incarichi recupera anche l’auto rubata della giovane hostess Vanessa (Lilli Carati) e si trova alle prese con un caso scabroso: dopo un furto avvenuto nella villa dell’americano Douglas (Robert Webber) i ladri trovano all’interno della cassaforte un libretto contenente le prove di un giro di tangenti con nomi compromettenti e tentano la carta del ricatto. Ma Douglas (esattamente come Jack Palance nel primo film) dichiara alla polizia che la cassaforte conteneva soltanto documenti di scarsa importanza e intanto sguinzaglia degli spietati sicari sulle tracce dei colpevoli. Due di questi, Tapparella (Giuseppe Pambieri) e Zagaja (Vittorio Stagni) vengono uccisi. A questo punto Giraldi intuisce che le vittime, solitamente dedite a furti di piccolo calibro, si erano cacciate in qualcosa più grande di loro e farà la sua prima trasferta negli USA…

squadraantifurto3

squadraantifurto4

Strepitosa, come al solito, la colonna sonora dei F.lli De Angelis, impreziosita da una “main title” che non è azzardato definire semplicemente epica: parlo di “E nun ce vojo sta”, cantata da Alberto Griso (su musica degli stessi De Angelis e testo di Amendola e Corbucci), quasi una sorta di inno che parla di un galeotto, intrisa di quella romanità pura e genuina che la rende assolutamente perfetta per il film.

M’hanno cantato che mò te la fai
co’ quer Proietti chiamato er Playboy
ma sta attenta perchè ce lo sai
che tipo so’ io, quanno esco pe’ lui
so’ affari sua…
Si sto a bottega l’ho fatto pe’ noi
ma fra du’ mesi sto fori, lo sai
nun ce sto fino all’anno der poi
e a te te ripijo, si pure nun voi
hai da esse mia…
E nun ce vojo sta
te l’hai da mette in testa
te devi da carmà
pe’ te nun è più festa…
Er core te l’ho dato e
e me l’hai fatto…
Dijelo a quer bulletto
che io so’ mezzo matto
e si m’ammolli nun te n’augurà
e si m’ammolli nun te n’augurà…
Adesso so’ coatto
ma nun ce vojo sta
a perde te…
Si tu me lassi no’ scappi, ndo’ vai
io te ricchiappo, te giuro su Dio
st’amore nostro nun po’ finì mai
sta bbona che è mejo o sfogo su lui
‘sta rabbia mia…
E nun ce vojo sta
te l’hai da mette in testa
te devi da carmà
pe’ te nun è più festa…
Er core te l’ho dato e
e me l’hai fatto…
Dijelo a quer bulletto
che io so’ mezzo matto
e si m’ammolli nun te n’augurà
e si m’ammolli nun te n’augurà…
Adesso so’ coatto
ma nun ce vojo sta
a perde te…

squadraantifurtotitoli

Cast principale:

Tomas Milian

Lilli Carati

Bombolo

Giuseppe Pambieri

Robert Webber

Tony Ucci

Regia: Bruno Corbucci

Edizioni in dvd: Medusa

Formato video 1,66:1 anamorfico

commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...